/ Politica

Politica | 13 novembre 2019, 18:42

Anpi Vercelli: "Appello per la cittadinanza onoraria a Liliana Segre"

Un segno concreto della volontà di lottare contro ogni discriminazione e intolleranza

La senatrice Liliana Segre

La senatrice Liliana Segre

Riceviamo e pubblichiamo.

ANPI Sezione di Vercelli lancia un appello alle forze democratiche che partecipano al governo della città: 

“Sarebbe un grande onore, un grande e desiderabile onore, poter conferire la Cittadinanza onoraria della Città di Vercelli al Senatore della Repubblica a Liliana Segre, testimone ferrea ed insostituibile di ingiustizie e violenze che mai dovrebbero ripetersi. 

Proprio perché non si ripetano è fondamentale che tutte le forze attive e democratiche  della società civile si alleino nella prevenzione, nel contrasto e nella lotta contro ogni forma di discriminazione ed ogni forma di intolleranza.  

Nessuna azione è piccola, nessuna parola inutile. 

Anpi Sezione di Vercelli desidera sottolineare l’alto valore morale e civile di Liliana Segre, nei quali si ritrova pienamente, attraverso le sue stesse parole, raccolte nel volume ‘Il mare nero dell’indifferenza’ che, a cura di Giuseppe Civati, riporta alcuni suoi interventi pubblici. 

 

”Bisogna lavorare contro la fascistizzazione del senso comune (…). Io che sono stata vittima dell’odio dell’Italia fascista sento che, dopo anni, sta ricrescendo una marea di razzismo e di intolleranza che va fermata in ogni modo”: così Liliana Segre il 24 ottobre 2018 in occasione della conferenza stampa di presentazione della proposta di Legge sull’Istituzione della Commissione Parlamentare di Indirizzo e di controllo sui fenomeni di Intolleranza, Razzismo e Istigazione all’Odio alla Violenza ora diventata realtà. 

E pochi giorni dopo, il 9 dicembre 2018, così Liliana Segre  durante l’incontro ‘Più libri più liberi’ a Roma : ”Gli anni passano, muoiono le vittime, muoiono i carnefici, si rifà anche la storia, si nega, si aggiunge, si minimizza e tutte le cose possono ricominciare perché ‘la democrazia ritrovata’ non è soddisfatta di sé e si preferisce tornare ai tempi in cui qualcuno decide e gli altri sono più tranquilli. Se non si rinnova la memoria con il tempo i ruderi verranno cancellati e sorgeranno bellissimi supermercati, perché ‘basta parlare di questi orrori’…”. 

Conferire quindi la Cittadinanza onoraria Città di Vercelli a Liliana Segre appare scelta dovuta, necessaria, giusta. Ora più che mai.

Anpi, sezione di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore