/ Politica

Politica | 05 novembre 2019, 15:06

Esplosione nell'alessandrino, la solidarietà dei vercellesi ai Vigili del Fuoco

Dolore per le vittime, nel giorno in cui il Piemonte ricorda i 25 anni della devastante alluvione del 1994, quando Vigili dei Fuoco, forze dell'ordine e volontari furono fondamentali

Esplosione nell'alessandrino, la solidarietà dei vercellesi ai Vigili del Fuoco

Sono numerosissime le reazioni e le attestazioni di cordoglio che stanno giungendo, anche da Vercellese, al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Alessandria, al quale appartenevano i tre uomini rimasti uccisi nell'esplosione di Quargnento e i due colleghi che ora si trovano in ospedale dopo essere rimasti feriti (così come  un carabiniere).

leggi anche: ESPLOSIONE NELL'ALESSANDRINO: LA TERZA VITTIMA

Nel giorno in cui tutto il Piemonte, vercellese compreso, ricorda l'alluvione del 1994 e l'opera che in quell'occasione venne portata avanti da Vigili del Fuoco, carabinieri, forze dell'ordine e volontari in genere, sono subito le amministrazioni comunale di Trino (che nel 1994 subì la prima, devastante, inondazione) e la Croce Rossa di Crescentino (altro centro che venne duramente colpito 25 anni fa) a condividere attraverso i social il lutto di tutta la comunità. "Esprimiamo la nostra vicinanza al Comando di Alessandria, all'intero Corpo dei #VigilidelFuoco e alle famiglie. Rendiamo onore ai feriti e alle vittime decedute durante il loro valoroso servizio". Scrive l’Amministrazione Comunale sulla pagina ufficiale del Comune.

"Il Comitato CRI di Crescentino si stringe vicino alle famiglie dei tre Vigili del fuoco deceduti questa notte e ai feriti - è invece il post della Cri di Crescentino - Una tragedia che scuote drammaticamente la nostra comunità e in particolar modo quella di noi soccorritori".

"Solidarietà al Corpo dei Vigili del Fuoco e ai familiari delle vittime, che abbiamo ricordato con un minuto di silenzio in Consiglio Regionale", scrive il consigliere regionale Alessandro Stecco, facendo eco a quando dichiarato  dai presidenti della Giunta, Alberto Cirio, e del Consiglio, Stefano Allasia: "Il nostro grazie di cuore va a tutte le donne e agli uomini che ogni giorno mettono la propria vita a servizio della sicurezza di ognuno di noi”.

Sulla stessa linea anche un altro consigliere regionale, il valsesiano Angelo Dago: "Questa notte tre Vigili del Fuoco ci hanno lasciati a causa di un'esplosione nell'alessandrino. Mi aggiungo al dolore espresso da tutti i miei colleghi in Consiglio Regionale per questo gravissimo fatto. Un abbraccio e condoglianze alle famiglie ed una preghiera per voi... eroi silenziosi", mentre il parlamentare leghista e sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani, scrive sulla sua pagina Facebook "Vicino ai tanti amici Vigili del Fuoco, vicino ai famigliari delle vittime". .

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore