/ Sport

Sport | 04 novembre 2019, 01:42

Delusione in casa PFV

Basket femminile serie C: brutto kappaò interno

Delusione in casa PFV

 Pallacanestro Femm.le Vercelli  - B.C. Castenuovo Scrivia 44-55

(Parziali: 9-10; 22-29; 31-38)

 

 Tabellino: Bassani 2; Acciarino 11; Pollastro 13; Ansu 13; Deangelis; Scarrone; Rey 2; Coralluzzo n.e; Sarrocco 2; Leone S.; Ronca 1; De Ciccio -.all. Wannes Pomelari – aiuto  allenatore : Andrea Congionti.

 

Dopo la brutta prova di domenica scorsa a Novara, la PFV si ripete in negativo e perde con B.C. Castelnuovo Scrivia per 44-55 fra le mura amiche del Palapiacco, al termine di una gara a lunghi tratti equilibrata ed in bilico nel punteggio, ma sempre in controllo delle giovani ospiti, che hanno dato un’ottima prova del livello raggiunto.

Le ospiti infatti, ricordiamo, sono la formazione Under 18 della società alessandrina che disputa il campionato di serie A2 al quale, di volta in volta, prendono parte anche alcune di quelle scese in campo contro la PFV.

Tra esse la vercellese Sofia Bracco che, dopo un anno in prestito, ha scelto di trasferirsi definitivamente nella squadra di Castelnuovo proprio quest’anno.

La partita, come detto non è stata ben giocata da parte delle vercellesi che sono rimaste invischiate nella difesa individuale asfissiante delle avversarie e che raramente sono riuscite a vincere un 1c1 e ad andare a canestro con efficacia. Se a questo si unisce la quasi idiosincrasia a tirare da fuori, e a non prenderci comunque quando si è provato (2 su 13), il gioco è presto fatto: difesa chiusa ed aggressiva delle castelnovesi e PFV che non riesce a segnare, complice anche una giornata un po’ grigia delle sue bocche da fuoco. Pollastro teneva in partita la squadra con 11 punti (5 su 13 alla fine) ma solo nei primi 20’, poi si spegneva nella ripresa con le compagne. Ansu prendeva il suo posto nei secondi 20’ (5 su 8), ma andava a corrente alternata. Acciarino segnava nel finale quando finalmente trovava gli spazi per esprimere il suo gioco in velocità (5 su 11).

Il resto della squadra, pur encomiabile sotto il profilo dell’impegno e della pressione difensiva, è mancato in fase offensiva ( in totale solo 20 su 56 al tiro da 2 : 35% ed 1 su 4 da tre : 25% , con 19 palle perse, tra l’altro). In definitiva le giovani Under 18 di Castelnuovo hanno giocato meglio delle padrone di casa, mostrando più freschezza atletica, maggior organizzazione di squadra e precisione al tiro ed, in alcuni elementi, anche miglior tecnica individuale.

Una brutta delusione difficile da digerire in casa PFV, messa al tappeto da una formazione Under 18, che però già domenica prossima ad Ornavasso contro il fanalino di coda Cipir Basket VCO, che al momento sta facendo molta fatica, potrebbe avere un’occasione di riscatto. Ma il condizionale è d’obbligo a questo punto.

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore