/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 02 novembre 2019, 09:11

Famosi nel mondo, dimenticati a Vercelli

La nuova mostra curata da La Rete accende i riflettori su concittadini che hanno compiuto grandi imprese lontano dalla loro dalla loro città

Famosi nel mondo, dimenticati a Vercelli

"Vercellesi famosi ma dimenticati" è il titolo della nuova iniziativa organizzata da La Rete e dal museo Leone di  Vercelli dall'8 novembre al 8 dicembre.

E, come sempre avviene nelle iniziative dell'associazione, anche questa mostra tematica, curata per l'associazione da Silvano Beltrame, riserva curiosità e notizie davvero sorprendenti.

"Nella lunga storia della città - spiegano dall'associazione - molti sono stati i vercellesi che si sono distinti in tutti i campi, dall’arte allo sport. I nomi di questi illustri concittadini del passato sono ben noti agli attuali per le vie, piazze e monumenti a loro dedicati. Alcuni di questi però, nonostante siano famosi e conosciuti in tutto il mondo, sono stati quasi dimenticati o risultano poco noti ai vercellesi. C’è un vercellese elogiato dal New York Times, uno che ha lavorato al Louvre, un altro, illustre fisico, amico di uno dei più grandi scienziati mai esistiti, uno che è stato campione di Formula 1 quando la Formula 1 ancora non esisteva, uno che ha realizzato un’opera tra le più fotografate al mondo, uno che ha fatto molto per lo sport mondiale senza nemmeno essere un atleta. E non sono gli unici vercellesi famosi ma… dimenticati".

Per conoscere i loro nomi e le loro storie non resta che fare una tappa al Museo Leone dall’8 novembre all’ 8 dicembre da martedì a venerdì tra le 15 e le 17:30; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore