/ Sport

Sport | 31 ottobre 2019, 11:07

Motaran, Costanzo, De Rinaldis dopo la vittoria

Dal tecnico, elogi al preparatore e a Enea Monteforte

De Rinaldis, Motaran, Costanzo in conferenza stampa

De Rinaldis, Motaran, Costanzo in conferenza stampa

Consapevolezza dell’ottima prestazione con il Seregno e riflessioni tecnico-tattiche dopo la netta vittoria per 8-3 di ieri sera. 

Marco Motaran, autore della prima rete dei bicciolani e di una partita in cui si è distinto per lettura di gioco: “Seregno è stata una buona squadra che ha corso, messa bene in campo e con un portiere che ha ben parato: per tutto questo nel primo tempo abbiamo più faticato a finalizzare. Però, penso che poi, nell’arco dell’intero match, sia uscita fuori la superiore qualità della nostra squadra.”

“Siamo a punteggio pieno nel girone, vogliamo arrivare alle finali e vedere se c’è qualcuno migliore di noi, ma io non penso” dice ancora.

 

Il direttore sportivo Davide Costanzo: “Il mister è stato molto bravo, ha fatto il cambio nel momento perfetto: Orso ha dato equilibrio alla squadra proprio quando era essenziale. Stasera, tutti i giocatori sono stati fantastici: ho visto una squadra vera, in cui ognuno era solidale con i compagni; stiamo migliorando costantemente.”

Sabato, in trasferta ad Agrate Brianza, il terzo impegno della squadra in soli 8 giorni, uno spunto per riflettere sulla condizione atletica. Ancora Motaran: “La preparazione è stata fatta bene, i carichi sono stati dosati correttamente, lo si è visto dal fatto che alcuni giocatori oggi sono rimasti in campo per tutta la partita senza calare, fisicamente ci siamo, speriamo di continuare così.”

Il mister De Rinaldis concorda: “Ho collaborato con molti preparatori atletici nella mia carriera, il nostro (Gigi D’Aquino, ndr) mi ha sorpreso in positivo: la bontà del suo lavoro è dimostrata dal fatto che riusiamo sempre nelle accelerazioni e, fin qui, non ci son stati infortuni muscolari.”

Nelle parole di De Rinaldis, una nota di merito alle caratteristiche di Enea Monteforte, bene espresse anche contro il Seregno: “Nel secondo tempo, è stato lui a premetterci di allungare; poi, il suo gol del 5-2 è stato una vera e propria invenzione: ha tirato in mezzo, con due bastoni in linea e il portiere coperto; una giocata voluta e mirata, di qualità pura. Inoltre, un giocatore come Enea, è un personaggio che con i suoi colpi particolari fa appassionare il pubblico, divertendolo e coinvolgendolo.”

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore