/ Politica

Politica | 23 ottobre 2019, 11:39

Una crisi causata dai social: Marchetti replica a Campanella

Cigliano, la lista conferma la fiducia a sindaco e vice finiti nel mirino dell'ex collega per un post su Facebook

Il sindaco di Cigliano, Diego Marchetti

Il sindaco di Cigliano, Diego Marchetti

Arriva a stretto giro la risposta del sindaco di Cigliano, Diego Marchetti, alle dimissioni dell'assessore Michele Campanella che ha rassegnato le dimissioni dall'incarico e ha lasciato il gruppo nel quale era stato eletto solo cinque mesi fa.

leggi anche: TERREMOTO IN GIUNTA: CIGLIANO PERDE UN ASSESSORE

"Per non è stato corretto il modo in cui siamo stati messi a conoscenza di quanto  Campanella voleva fare - precisa subito il sindaco - all'avvio di quest'avventura, tutti quanti insieme abbiamo delineato gli obiettivi e i traguardi che volevamo raggiungere scrivendo un programma elettorale che poi abbiamo presentato in sede di campagna elettorale. Nessuno di noi poteva immaginare le difficoltà che avremmo incontrato è certo però che abbiamo sempre detto che, come gruppo, ci saremmo aiutati e spalleggiati affinché quanto delineato come obiettivo potesse essere raggiunto per tutti i Ciglianesi che volevamo e vogliamo rappresentare. Il voto è stato chiaro e lampante i nostri concittadini ci hanno scelto per fare quello che è il nostro programma. Hanno lanciato la sfida utilizzando la nostra compagine per sperare di cambiare le cose".

Secondo il sindaco, tuttavia, quello che non ha funzionato è stato il confronto diretto, la comunicazione tra colleghi di lista e di giunta. Il che dovrebbe far riflettere su come i social abbiano modificato la vita delle persone, anche in un centro piccolo come Cigliano.

"A fronte di un post messo sui social da due di noi in forma assolutamente personale e non istituzionale, si è ritenuto di rompere con il gruppo e scegliere una via alternativa al quanto insolita per Cigliano e per i ciglianesi - commenta ancora il sindaco - Ne abbiamo preso atto e con queste poche righe vogliamo rassicurare tutti i nostri concittadini sul fatto che il gruppo rimane vivo e attivo anche dopo questa defezione non cercata o voluta ma subita. Le dimissioni sono sempre un atto che lascia il segno in un gruppo, ma mai come in questo caso sono di stimolo per urlare ai ciglianesi che Rinnoviamo Cigliano mantiene lo spirito iniziale che vi ha fatto sceglierla per l'amministrazione di questo comune anche dopo le dimissioni di um nostro componente".

A Campanella vanno in ringraziamenti per quanto fatto nei mesi precedenti. "Il rammarico - conclude Marchetti - è per questo suo cambio di pensiero, ma sicuramente sarà da noi superato sempre nell'ottica di lavorare assiduamente per la nostra gente e per il nostro programma civico. La lista civica Rinnoviamo Cigliano conferma la totale stima e fiducia al sindaco Marchetti e al vicesindaco Crittino, con la convinzione di continuare a sviluppare e rigenerare la nostra e vostra Cigliano".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore