/ Cronaca

Cronaca | 22 ottobre 2019, 07:09

Condannato per l'omicidio della madre, tenta il suicidio

L'episodio è avvenuto a Ivrea. Ora Caleb Merlo si trova in ospedale

Condannato per l'omicidio della madre, tenta il suicidio

Ha tentato il suicidio, mentre si trovava nel reparto osservazione del carcere di Ivrea, Caleb Merlo Ndong, il 38enne vercellese di origine camerunense condannato all'ergastolo, a settembre, per l'omicidio della madre adottiva, l'insegnante in pensione Paola Merlo. La vicenda è spiegata in un comunicato stampa dell'Osapp, l'organizzazione sindacale autonoma di Polizia penitenziaria. Dopo aver annodato un maglione, Caleb Merlo ha tentato di impiccarsi alle sbarre della cella ed è stato salvato all'ultimo dall'intervento degli agenti della Polizia penitenziaria in servizio che lo hanno trovato appeso alle grate della cella nel primo pomeriggio di domenica scorsa. Attualmente si trova in ospedale

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore