/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 20 ottobre 2019, 22:41

"Ammazzateci tutti": altro flash mob sul caso Cannata

MANIFESTAZIONE E VOLANTINAGGIO DEL COMITATO ANTIFASCISTA ANTIRAZZISTA FUORI DAL TEATRO

"Ammazzateci tutti": altro flash mob sul caso Cannata

Protesta del Comitato Vercelli Antifascista Antirazzista, sabato sera, davanti al Teatro Civico in concomitanza della finale del Concorso musicale Viotti. Nel mirino il consigliere comunale Giuseppe Cannata e le sue esternazioni omofobe diffuse via Facebook, ma anche l'amministrazione comunale, accusata di non essere intervenuta in modo netto per ottenerne le dimissioni e i consiglieri di opposizione ai quali, in un volantino diffuso dai manifestanti, viene chiesto "quali iniziative intendano intraprendere per chiudere questa pagina, o se pensano di starsene con le mani in mano, aspettando che i riflettori si spengano".

"Lo scopo - spiegano dal Comitato - era quello di sensibilizzare la cittadinanza sul fatto gravissimo che Giuseppe Cannata continui impunemente a occupare il posto di consigliere comunale, nonostante le sue gravissime affermazioni (“Questi schifosi comunisti, feccia d’Italia, gay e lesbiche, ammazzateli tutti ste lesbiche, gay e pedofili”). L’azione è consistita in una performance in cui un personaggio con la maschera di Cannata uccideva con un fucile di plastica un gruppo di gay, lesbiche e comunisti, - contraddistinti da tanto di cartello identificativo - ed è stata accompagnata dalla consegna di un volantino in cui si denunciava tra l’altro l’atteggiamento del sindaco Corsaro nella vicenda".

Il comitato conclude precisando che "che l’azione è stata assolutamente pacifica ed è avvenuta senza arrecare alcun danno o disagio allo svolgimento dell'importante manifestazione musicale di richiamo internazionale".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore