/ Economia

Economia | 14 ottobre 2019, 17:04

"Vercelli Hub Andrea Raineri": opportunità di formazione e lavoro per 45 persone

GRAZIE A UN BANDO DELLA FONDAZIONE CRV, UN POOL DI ENTI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA OFFRE UN'OCCASIONE IMPORTANTE A PERSONE IN DIFFICOLTA'

Nando Lomnardi, presidente della Fondazione Crv

Nando Lomnardi, presidente della Fondazione Crv

Un progetto per accompagnare lungo la strada della formazione e dell'inserimento lavorativo 45 persone svantaggiate. Nel ricordo di Andrea Raineri, assessore alle Politiche sociali del Comune di Vercelli, morto prematuramente lo scorso gennaio, parte il progetto "Ricomincio il lavoro", gestito da Cooperativa Sociale Andromeda Onlus - insieme a Formater, Co.Ver.Fop, Confindustria Novara, Vercelli,
Valsesia, Coldiretti Vercelli e Ascom-ConfCommercio. Un raggruppamento di soggetti che si sono aggiudicati un bando di 210mila euro promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, finalizzato alla realizzazione di un progetto di supporto all'inserimento lavorativo di 45 persone.

"La finalità del progetto, le cui candidature possono essere presentate tra il 16 e il 31 ottobre rivolgendosi ai Centri per l'Impiego di Vercelli e Borgosesia, è di creare opportunità di orientamento, formazione e collocazione lavorativa, in modo tale da contribuire all'uscita di queste persone da situazioni di marginalità economica e sociale", spiega Marco Danna di Andromeda.

In particolare, il progetto è rivolto a persone disoccupate da almeno 6 mesi (senza limiti di età);  disabili iscritti al collocamento mirato ai sensi della Legge 68/99; migranti extracomunitari segnalati dai Servizi sociali; giovani svantaggiati segnalati dai Servizi Sociali; NEET ossia giovani fino a 29 anni non iscritti a nessun percorso formativo, disoccupati o inoccupati; persone affette da dipendenze; detenuti ed ex detenuti; altre persone segnalate dai Servizi sociali poiché in condizione di disagio o discriminazione.

"Il bando - spiega il presidente della Fondazione Crv, Nando Lombardi, presentando il progetto - è intitolato al compianto assessore Andrea Raineri, a testimonianza del grande impegno che ha profuso in particolare a favore delle persone più fragili della nostra comunità".

Nato sulla scorta della positiva esperienza di "Fabbrica Vercelli" il nuovo "Vercelli Hub Andrea Raineri" mette in campo una serie di azioni che possano permettere alle persone selezionate di rientrare nel circuito del lavoro, ma soprattutto di crearsi gli strumenti per diventare autonomi nella ricerca delle opportunità.

"Per candidarsi - spiega Rosa Bianco, referente per il Centro dell'Impiego - occorre appartenere a una delle categorie menzionate; essere residenti sul territorio della Provincia di Vercelli almeno dalla data del 1 gennaio 2019; essere iscritti al Centro per l'Impiego di Vercelli o di Borgosesia; essere in possesso di un curriculum vitæ in formato europeo aggiornato, datato e firmato; dichiarare la presenza di impedimenti di qualsiasi natura che possano compromettere o pregiudicare il buon andamento del percorso; essere in regola con i documenti di soggiorno se cittadini extracomunitari. Per le persone in carico a servizi socio – sanitari, essere in possesso di una dichiarazione del Servizio attestante la condizione di svantaggio".

Per candidarsi occorre compilare e firmare la domanda di partecipazione su apposito modulo reperibile nei competenti Centri per l’Impiego e allegare: copia un documento di identità valido e codice fiscale, curriculum in formato europeo datato e firmato, copia permesso di soggiorno in corso di validità per i cittadini extracomunitari, se in carico a servizi socio – sanitari, essere in possesso di una dichiarazione del Servizio
attestante la condizione di svantaggio. I documenti vanno consegnati al Centro per l'Impiego di Vercelli, in va Laviny 67 oppure al Centro per l'impiego di Borgosesia in viale Varallo 35.

Alle 45 persone selezionate saranno offerti un percorso di orientamento e supporto alla ricerca attiva del lavoro della durata di 28 ore con esperti del settore; un percorso di formazione generale della durata di 16 ore sui seguenti argomenti: diritti e doveri
dei lavoratori, pari opportunità, comunicazione, sicurezza lavoratori; un percorso di formazione specifica a scelta, tra le seguenti aree professionali:
• ADDETTO CALL CENTER – durata 24 ore – sede Vercelli
• ADDETTO SEGRETERIA – durata 36 ore – sede Gattinara
• ELEMENTI DI AGRICOLTURA E ATTIVITA’ CONNESSE – durata 40 ore – sede Vercelli
• ADDETTO SERVIZI BAR – durata 50 ore – sede Vercelli
• ADDETTO ALLE OPERAZIONI DI MAGAZZINO – durata 50 ore – sede Vercelli
• ELEMENTI DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE – durata 50 ore – sede Borgosesia

Al termine della formazione specifica per 35 dei 45 partecipanti ci sarà la possibilità di attivare un tirocinio retribuito della durata di 3 mesi part – time (con borsa lavoro di 300 euro al mese) in settori affini alla formazione specifica svolta.

"I tirocini saranno attivati in aziende del territorio, individuate anche alla collaborazione di Confindustria, Coldiretti, Ascom, Centro per l’Impiego", spiega Carlo Mezzano, direttore di Confindustria, in rappresentanza degli altri attori del mondo produttivo.
Nell'ambito del tirocinio a ciascun utente saranno garantite 12 ore di tutoraggio attivato per monitorare i progressi di apprendimento sul lavoro delle competenze specifiche e delle competenze trasversali.
Al termine, a ciascun tirocinante sarà garantito un percorso di ricognizione delle competenze acquisite della durata di 15 ore, così da trasformare quelle competenze in un arricchimento del proprio curriculum aumentando le opportunità di successo nella ricerca del lavoro.

"Inoltre, per favorire ulteriormente l’incontro tra domanda e offerta saranno resi disponibili per le aziende degli incentivi per circa 18 assunzioni", aggiunge Lombardi.

"In questo progetto c'è molto dello spirito e della personalità di Andrea Raineri - ha concluso l'assessore alle Politiche sociali, Ketty Politi -. Lui aveva la capacità di coinvolgere su uno stesso obiettivo persone ed enti, magari molto diversi, ma complementari tra loro. E, per la sua formazione di educatore, ci teneva a far sì che i progetti sociali rendessero autonome le persone cui erano destinati. E su questa strada continueremo a lavorare: il vero modo per far uscire le persone dal disagio e dalla marginalità sociale è dare loro gli strumenti per poter essere autonomi. E quindi dare loro formazione e informazioni per capire dove e come orientare la propria ricerca di un posto di lavoro".

Per informazioni sul bando è possibile contattare: FORMATER Tel. 0161-213077 (sede di Vercelli) oppure 3917427309 (sede di Borgosesia) andrea.forni@formater.it o
francesco.marchetti@formater.it.

COVERFOP Tel. 0161-502006 (sede di Vercelli) o 0163-835819 (sede di Gattinara) info@coverfop.it

 

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore