/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 12 ottobre 2019, 15:40

Cesira, Eugenio, Giuseppe. E le Leggi razziali che cambiarono le loro vite

MOSTRA E SPETTACOLO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA ARCHIVIO DI STATO E SCUOLA MEDIA PERTINI

Cesira, Eugenio, Giuseppe. E le Leggi razziali che cambiarono le loro vite

E' dedicato alle Leggi Razziali, l'appuntamento che viene organizzato domenica pomeriggio all'Archivio di Stato di Vercelli, in via Manzoni 15.

Il programma prevede una mostra documentaria e uno spettacolo teatrale realizzato dai ragazzi della scuola media Pertini che hanno lavorato sulle storie di tre vercellesi che patirono le conseguenze di quelle leggi: Cesira Calabresi, Eugenio Treves, Giuseppe Leblis.

Il lavoro si conclude in occasione della “Domenica di Carta”, evento promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede l’apertura domenicale straordinaria di archivi e biblioteche statali. L’Archivio di Stato di Vercelli partecipa alla manifestazione con la presentazione di una mostra documentaria e di uno spettacolo teatrale, entrambi ospitati nei locali dell’annesso Auditorium, dal titolo "Rispolverare storie in archivio. Le leggi razziali a Vercelli: Cesira Calabresi, Eugenio Treves, Giuseppe Leblis", che vede protagonisti i ragazzi della 2° C della Scuola secondaria Pertini di Vercelli.

L’evento è il risultato di un lavoro di ricerca condotto dai ragazzi sui fondi documentari dell’Archivio di Stato di Vercelli, guidati dai funzionari archivisti e dagli insegnanti, all’interno di un percorso didattico incentrato sul tema dell’applicazione delle leggi razziali nelle scuole. La ricerca ha permesso di ricostruire le esperienze di vita e professionali di tre cittadini vercellesi di origine ebraica, direttamente toccati dai famigerati provvedimenti fascisti “per la difesa della razza”, che gli studenti rievocheranno attraverso le fonti d’archivio, la musica e la recitazione.

La mostra, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile a partire dalle 15; lo spettacolo teatrale avrà inizio alle ore 17.45. Per l’occasione sarà aperto al pubblico il chiostro dell’ex convento della Visitazione. La chiusura dell’evento è prevista per le 19.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore