/ Spettacoli

Spettacoli | 12 settembre 2019, 09:20

Da Fontanetto Po a Vercelli: le sorprese del "Viotti day & night"

CONCERTI IN STRADA, FACE TO FACE, TEATRO, BURATTINI: TORNA LA DUE GIORNI DELLA CAMERATA DUCALE NEL SEGNO DEL GRANDE MUSICISTA

"Tutti in festa, Viotti in testa": fine settimana nel segno della musica, dell'arte, delle contaminazioni tra generi artistici, ma anche della riflessione su come la cultura possa diventare uno strumento di promozione del territorio.

L'edizione 2019 di "Viotti day & night", manifestazione promossa dalla Camerata Ducale, ripropone la già apprezzata formula delle due sedi - Fontanetto Po per le manifestazioni di sabato e Vercelli per la domenica - e si arricchisce di nuove proposte musicali e non solo.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA DUE GIORNI

In una città trasformata in un grande auditorium all'aperto, meritano senz'altro una citazione la sfilata, aperta dagli Sbandieratori di Asti, alla quale sono invitati tutti i bambini - ritrovo alle 10,30 di domenica al Sant'Andrea e corteo fino al Santa Chiara per l'apertura della stagione con il concerto di Guido Rimonda e Massimo Viazzo; l'accademia di liuteria (proposta sia a Fontanetto Po che a Vercelli); il "Face to Face", concerto per un solo spettatore in programma alle 17 nella chiesa di San Giuliano (per prenotazioni 011.755791 oppure 366.3054181). E, ancora, gli spettacoli "Bastiano e Bastiana" di Mozart, con musiche eseguita dalla Camerata Ducale Junior (Ridotto del Civico, ore 20) e "Viotti alla corte di Maria Antonietta" di e con Giovanni Mongiano, in programma alle 21,45 al Teatro Civico e, per i più piccoli lo spettacolo dei burattini di Niemen al museo Leone

A sottolineare l'incredibile vitalità creativa della Camerata Ducale e delle proposte con le quali ha saputo conquistare l'affetto dei vercellesi è l'assessore Gianna Baucero. "La musica di Viotti, interpretata da questi straordinari concertisti è una vera ambasciatrice di Vercelli e del territorio - dice - mi piace pensare che, al termine di un loro concerto, in qualche parte del mondo, gli spettatori escano incuriositi dalla figura di Viotti e magari vadano a cercare notizie sulla sua vita e sui luoghi in cui è nata la sua musica".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore