/ Attualità

Attualità | 11 settembre 2019, 11:03

Servizio civile, 39 opportunità per fare un'esperienza di volontariato e di crescita

CINQUE POSTI IN PIU' E UN POOL DI ENTI PARTNER PER OFFRIRE AI RAGAZZI UN ANNO DA DEDICARE A SE STESSI E AGLI ALTRI

Servizio civile, 39 opportunità per fare un'esperienza di volontariato e di crescita

Fare squadra: per portare un beneficio al Comune, ma anche per crescere come persone attive nella società.

Il Comune di Vercelli presenta il bando 2019 per il servizio civile: sono 39 i posti disponibili, cinque posti più dell'anno passato, creati attraverso otto progetti realizzati in collaborazione con alcuni storici partner come l'Università del Piemonte Orientale, il museo Borgogna, Coverfop, museo Leone, museo del Tesoro del Duomo, Diapsi Vercelli, Arcidiocesi e Comune di Santhià.

A presentare i progetti, uniti sotto lo slogan "Lasciati trasportare", sono il referente comunale Danilo Fiacconi e gli assessori Emanuele Pozzolo e Caterina Politi. Con loro anche alcuni dei rappresentanti degli enti partner e due testimonial di eccezione, Ida Cirillo e Mattia Opezzo, che stanno completando il loro anno di Servizio.

"Fare squadra, capire che quella del Servizio civile è un'opportunità non solo di fare un volontariato retribuito, ma anche di tessere relazioni, crescere, entrare in contatto con molte realtà - spiega l'assessore Pozzolo -: questo è il messaggio che vorremmo trasmettere ai giovani vercellesi. La nostra speranza è che il 39 posti siano ambiti e siano contesi da ragazzi che capiscano quale occasione viene loro offerta".

La durata è di 12 mesi, per complessive 1145 ore, articolate su un orario base di 25 ore settimanali. I ragazzi saranno retribuiti con un mensile netto di 439,40 euro al mese: "Moltiplicati per 12 mesi e per 39 persone fanno 205mila 639 euro che entrano direttamente nelle tasche dei giovani vercellesi - commenta Danilo Fiacconi, responsabile del servizio e dell'Informagiovani per il Comune -. Di fatto è la più concreta attività di Politiche giovanili che il Comune porta avanti da 15 anni a questa parte".

A sottolineare l'opportunità formativa del progetto è Claudio Osenga (Coverfop): "Il Servizio civile ci ha permesso di creare una rete di rapporti tra enti e istituzioni - spiega -. Un'opportunità anche per enti partner noi di dare vita ad altre esperienze, progetti, manifestazioni. Un sistema che funziona che abbiamo creato noi e che enti più grandi ci stanno copiando".

L'ultimo passaggio di questo percorso è quello di trasformare il bilancio di competenze finali, ultimo atto del percorso dei ragazzi, in competenze certificate, spendibili nel mondo del lavoro e della crescita professionale. Un progetto sul quale il Comune sta lavorando, anche in questo caso ponendosi all'avanguardia.

Per candidarsi ai vari progetti (la descrizione dettagliata di ciascuno di essi è reperibile all'indirizzo www.vercelligiovani.it) c'è tempo fino alle 14 del prossimo 10 ottobre. Successivamente i ragazzi verranno poi convocati per il colloquio. 

"Invitiamo tutti i giovani interessati a non avere fretta nel compilare le domande - dice Pozzolo -: il Comune ha organizzato, per il 26 settembre prossimo, un Infoday che viene ospitato dalle 14 nell'aula magna del Rettorato di via Duomo 6. E' un'occasione molto importante non solo per conoscere i progetti, ma anche per avere tutte le informazioni per compilare in modo corretto il format di adesione al bando e per fare tutte le domande del caso".

Il giorno successivo, passo ulteriore: la visita alle sedi del Servizio civile, guidate dai ragazzi che già stanno effettuando i progetti.

Per ogni informazione o consiglio nella compilazione delle domande è anche possibile passare dall'Informagiovani in piazza del Municipio 3.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore