/ Attualità

Attualità | 10 settembre 2019, 19:19

In Piemonte carceri a rischio sovraffollamento. Lega: "Teaser anche per gli agenti penitenziari"

REGIONE: BILANCIO DEL GARANTE BRUNO MELLANO SULLA SITUAZIONE DEI 13 PENITENZIARI

Il dibattito sulla situazione carceraria

Il dibattito sulla situazione carceraria

In Piemonte abbiamo oltre 4.700 detenuti: siamo nuovamente alla soglia d’allarme per il sovraffollamento. Negli ultimi dieci anni abbiamo raggiunto la punta massima nel 2010, quando erano circa 5 mila”. E’ questa la preoccupazione espressa dal Garante dei detenuti Bruno Mellano, che questa mattina in Consiglio Regionale ha presentato la relazione annuale sullo stato delle 13 carceri piemontesi. Una cifra a cui si aggiungono 8.850 persone che, per reati meno gravi, scontano la loro pena all’esterno delle strutture tramite gli arresti domiciliari, la messa alla prova, ecc.

Mellano ha poi ricordato la difficile situazione del Cpr di corso Brunelleschi a Torino, dove negli scorsi giorni si sono registrati attimi di tensione con rivolte di stranieri. In questa struttura si ha una media più alta di rimpatri: nel 2018 632 detenuti (il 52%) su 1.147 sono stati riaccompagnati negli stati di origine, contro il 43% del livello nazionali. Numeri che hanno dato il via a un acceso dibattito.

A intervenire il capogruppo regionale della Lega Alberto Preioni, che ha detto: "spero che il Garante possa occuparsi delle guardie carcerarie, alle quali siamo vicini come partito”, proponendo poi di “pensare all’introduzione in via sperimentale dei teaser anche per loro”. Per Preioni infatti le “carceri devono essere vivibili per i detenuti, ma anche per chi ci lavora”.

Parole che hanno provocato la reazione preoccupata della capogruppo regionale del M5S Francesca Frediani. “Pensare come prima risposta ad uno strumento repressivo come il teaser, lascia presagire un atteggiamento che non vorrei vedere dalla mia Regione”, ha concluso l’esponente grillina.

dal nostro corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore