/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 09 settembre 2019, 15:44

«Poteva essere una doppietta, ma va bene così»

GIACOMO CECCONI: «UN ONORE PER ME ESSERE IN QUESTA SOCIETA' ED ESSERE ALLENATO DA UN CAMPIONE DEL MONDO»

Giacomo Cecconi

Giacomo Cecconi

«In Eccellenza quattro anni fa ho fatto 10 gol, ma da gennaio. L'anno successivo in serie D ne ho fatti 16; l'anno scorso 7, ma ho giocato solo da gennaio, diciamo che me ne sono mancati tre per arrivare in doppia cifra. Certo, devo segnare, fare gol, ma il mio obiettivo è conquistare la salvezza con la Pro Vercelli. Sono contento di essere qui e di essere allenato da un campione del mondo» dice Giacomo Cecconi.

Contro l'Albinoleffe è uscito accompagnato da applausi scroscianti. Un gol, un quasi-gol. Un gol annullato. Una grande prestazione. Di carattere. In tribuna, tanti si sono alzati.

«Giocare per la prima volta da titolare e fare subito gol è un bel punto di partenza.È stata una partita splendida, siamo stati bravi a soffrire e portare a casa tre punti importanti» commenta lui.

Poteva essere la sua prima doppietta: dopo la rete, su cross di Azzi, Cecconi ha sparato al volo in porta: bella esecuzione ma altrettanto bella la parata di Alberto Savini, numero uno dell'Albinoleffe.

«Forse avrei dovuto colpire la palla in modo diverso, in frangenti come quello però non hai tempo per pensare. Sì, poteva essere una doppietta. Ma va bene così».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore