/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 05 settembre 2019, 10:38

"Suoni e...": venerdì alle 18, appuntamento con l'arte di Federico Gozzelino

CON DUE ILLUSTRE MUSICOLOGHE: SILVIA BELFIORE ED ELISABETTA PIRAS

Silvia Belfiore

Silvia Belfiore

Venerdì alle ore 18 presso la libreria dell’Arca di Vercelli, due insigni pianiste e musicologhe, Silvia Belfiore ed Elisabetta Piras celebrano l’arte musicale di Federico Gozzelino, il compositore vercellese, che in questi giorni ha pubblicato la sua maggiore opera discografica: un cofanetto di 7 CD dal titolo “Suoni e…” in cui è raccolta l’intera opera pianistica, che si ispira di volta in volta all’arte, alla letteratura, al teatro, alla poesia, alla religione, alle donne. Sette ore di musica registrata che richiama via via Chopin, Debussy, Casella, Glass e che addirittura anticipa di anni la moda di Ludovico Einaudi, Cesare Picco, Enzo Bosso.

A interpretare questa summa di musica neoromantica c’è Silvia Belgfiore, pianista di fama internazionale, particolarmente attenta a suonare e autori e correnti dei XX e XXI seocli. E a presentare l’intero lavoro ecco un'altra giovane collega, Elisabetta Piras, che è autrice –assieme a Gian Nissola e Guido Michelone – del libretto che accompagna il prezioso oggetto in vendita a cifre promozionali.

Scrive infatti la Piras, riferendosi a Gozzelino: “(…) prima ho assaporato la sua musica, poi ho avuto modo di conoscere la persona. Non sono stati necessari troppi incontri per creare un clima di sana confidenza. Il suo pensiero sulla musica emerge schietto: la musica è qualche cosa di vivo e presente nell’esistenza”.La brillante musicologa parla altresì di “una dimensione musicale in cui il sentimento umano e l’espressività viaggiano in rapporto simbiotico con la creazione dell’opera”.

Alla libreria dell’Arca il confronto tra l’anziano compositore e le giovani pianiste/musicologhe riserverà sicuramente grosse sorprese, poiché sempre citando le belle parole della Piras medesima: “(…) il messaggio alla base arriva chiaro e forte, e rimanda direttamente a un’esperienza vissuta e trasposta musicalmente, e ad affetti vitali che trovano sfogo con la musica e nella musica, e non hanno bisogno di altro che della comunicazione empatica tra gli individui”. E sembra quasi che tale assunto possa valere per l’intera comunità, a cominciare dai Vercelli invitati Venerdì alle ore 18 presso la libreria dell’Arca per la presentazione di “Suoni e…”.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore