/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 16 agosto 2019, 18:06

Pro Vercelli, chi saranno i 25?

AL MOMENTO, GILARDINO AVREBBE A DISPOSIZIONE 30 ELEMENTI

Simone Rosso

Simone Rosso

Ufficializato, dunque, l'acquisto del giovane portiere Saro che ha ben figurato nell'amichevole contro il Borgosesia. A questo punto, sommando i nuovi tesserati e i giocatori già schierati da Gilardino in Coppa Italia, viene fuori una rosa di 30 giocatori.

Ricapitoliamo.

Portieri

Moschin, Saro, Bigotti

Difensori

Milesi, Franchino, Auriletto, De Marino, Iezzi, Tedone, Volpe, Grossi.

Centrocampisti

Azzi, Sangiorgi, Schiavon, Rosso, Mal, Russo, Foglia, Quagliata, Volpatto, Erradi, Graziano, Bani.

Attaccanti

Ciceri, Della Morte, Cecconi


Siamo a 26 (uno insomma cresce), più altri giovani (Carosso, Barnaudo, Liberali, Zaffiro) che Gilardino ha portato in panchina, sia in Coppa Italia che nelle amichevoli, siamo a 30.

Restano in sospeso tante domande.

La prima: chi saranno i 25?

La seconda: ci saranno altri acquisti, dal momento che partiamo in salita con tre infortunati, e cioé De Marino, sulla strada del recupero, Iezzi, che non si sa, e Sangiorgi che lo rivedremo in primavera?

La terza: non è che per caso la rosa potrebbe essere alleggerita con la partenza di qualche elemento valido, mi viene in mente (vista l'abbondanza di esterni alti, Simone Rosso)?

Vediamo la squadra, ruolo per ruolo.

Portiere. Fiducia a Moschin, che però, si è visto l'anno scorso e lo si è rivisto quest'anno, è fortte tra i pali ma non esce. Poi c'è Saro, che Gilardino ha provato con il Borgosesia. È giovane, e da rivedere.

Terzino destro. La maglia è di Iezzi, che però è stato fermato dalle visite mediche. A destra può giocare Franchino, è infatti il suo ruolo naturale, ma anche Foglia ha dimostrato di sapersi adattare e poi c'è da valutare il giovane Tedone (gran bella prova con il Borgosesia).

Terzino sinistro. Le speranze sono tutte sul brasiliano Volpe, mai utilizzato da Grieco l'anno scorso. Sembra sia bravo nell'attaccare, meno nel difendere. Quagliata, che è uno dei giocatori più promettendi e tecnici, potrebbe essere una soluzione alternativa.

Centrali. Di centrali ne abbiamo: Auriletto e Milesi, attendendo De Marino, dovrebbero partire titolari. Poi c'è Grossi e l'opzione Franchino. Manca però un buon colpitore di testa.

Mediana. Attendendo Sangiorgi, il ruolo di regista davanti alla difesa (a prescindere dal ruolo) è di Schiavon. O di Mal. Il centrocampo, comunque, langue: Mal, Graziano e poi, come mezzeali, solo giovani. Siamo invece messi bene come esterni d'attacco: Azzi, Simone Rosso, ma anche Foglia (poche presenze l'anno scorso nella Pro di Greco. Causa problemi fisici), Quagliata, Della Morte e Russo.

Attacco. Un solo centravanti, Cecconi. Prima riserva il giovane Ciceri. Gilardino, come abbiamo visto, si è inventato Rosso come falso nueve; ruolo che potrebbe anche essere di Della Morte.

Certo, con un portiere d'esperienza, con un valido centrocampista e con un'altra punta sarebbe tutta un'altra storia. Fra qualche giorno sapremo se il mosaico verrà completato o meno.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore