/ Cronaca

Cronaca | 12 agosto 2019, 10:18

Vercellese di 19 anni aggredito a Valencia

INSIEME A UN AMICO USCIVA DA UNA DISCOTECA. LA DENUNCIA DI GAY HELP LINE

Vercellese di 19 anni aggredito a Valencia

Due giovani italiani, tra cui un 19enne di Vercelli, sono stati aggrediti a Valencia all'uscita di una discoteca gay. A segnalare l'episodio una nota di Gay Help Line, ripresa da tutte le agenzie di stampa. Secondo quanto riportato, nel mirino di aggressori omofobi sono finiti Andrea, 19enne della provincia di Vercelli, e di Luca, 25 anni di Milano. All'urlo di "Fucking Asshole, Fucking Bitch" e altre offese omofobe, Luca, cercando di difendere l'altro, ha ricevuto pugni e calci su tutto il corpo, riportando contusioni e ferite anche sul viso. Secondo la stampa locale anche un'altra coppia straniera ha rischiato di essere aggedita dallo stesso gruppo, riuscendo però a sfuggire salendo su un taxi.

L'episodio è stato poi segnalato al servizio Gay Help Line 800 713 713 e i ragazzi sporgeranno denuncia al consolato italiano, una volta soccorsi.

"La nostra richiesta - dichiara in una nota stampa Fabrizio Marrazzo, responsabile del numero verde Gay Help Line e Portavoce di Gay Center - è che intervenga al più presto la Farnesina, attivandosi nel supporto ai giovani aggrediti, per evitare che gli aggressori restino impuniti".

La Spagna tutela le persone omosessuali dal 1995 nel proprio codice penale, mentre in Italia non è presente alcuna legge contro l'omofobia. "Ciò che è accaduto a Valencia, accade quotidianamente in Italia, nel silenzio assordante delle politica", è la conclusione del portavoce di Gay Help Line.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore