/ Politica

Politica | 30 luglio 2019, 00:03

Sanità, l'assessore regionale in visita nel vercellese

TAPPE A MONCRIVELLO, BORGOSESIA E VERCELLI: SUL TAVOLO CRITICITA' ED ECCELLENZE DE VERCELLESE - TIRAMANI: «SORRISI E PACCHE SULLE SPALLE, VA BENE, MA IO NON DIMENTICO»

Sanità, l'assessore regionale in visita nel vercellese

Il nuovo assessore Luigi Genesio Icardi in visita alle strutture sanitarie del vercellese riceve i saluti e gli auguri di rito (e sotto riportiamo il comunicato). Ma la visita ha sortito anche una nota polemica dell'onorevole Paolo Tiramani che sui social punta l'indice contro i vertici dell'asl.

ECCO IL COMUNICATO SULLA VISITA

Lunedì 29 luglio l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, insieme all’onorevole Paolo Tiramani e ai Consiglieri regionali Alessandro Stecco e Angelo Dago, ha visitato alcune strutture sanitarie del vercellese, dando un chiaro segnale di impegno e cura. 

Prima tappa il centro Monsignor Luigi Novarese di Moncrivello, struttura all’avanguardia soprattutto per la lunga degenza e la riabilitazione. 

Poi l'ospedale di Borgosesia, di recente edificazione, in cui non si vedeva l’assessore alla Sanità dai tempi dell’ultima giunta regionale di centrodestra. Qui è stata affrontata la problematica della carenza medica, che potrebbe essere risolta con incentivi frutto della collaborazione con i Comuni e la Regione, anche con eventuali aiuti delle fondazioni territoriali. 

Infine, l’ospedale Sant’Andrea di Vercelli. Tra i reparti visitati Emodinamica, che, dopo il rischio di chiusura, funziona ora a pieno regime. Grazie alla battaglia condotta sia da sanitari sia da cittadini e alla professionalità del dottor Francesco Rametta - che con la sua equipe ha raddoppiato i numeri di interventi - il peggio è stato scongiurato e a oggi i due apparecchi angiografici dimostrano come sia stata fatta la scelta giusta a favore di una continua crescita. 

Per il futuro si pensa alla creazione di un polo in cui, grazie all’unione con l’Università, si possa curare bene la media complessità e risposte ai pazienti. 

L’esigenza di adeguamenti importanti è innegabile, tra dipartimenti funzionali e un migliore sistema di prenotazione delle prestazioni. 

“È necessario migliorare i parametri dell’utenza sanitaria insieme alla Regione - è la conclusione del presidente della commissione Sanità, Alessandro Stecco - ma sono molto fiducioso perché la presenza dell’assessore, tutto il giorno insieme a noi sul territorio, è un indice positivo. Diamo finalmente la speranza ai vercellesi di avere la possibilità di una sanità che funzioni”.

IL COMMENTO DELL'ONOREVOLE PAOLO TIRAMANI

Per anni, alle tante giuste segnalazioni non ho ricevuto nemmeno una risposta ma solo male parole.
Il nostro territorio ha subito ingiustizie e personalmente avrei anche qualche rimostranza da dire a titolo personale.
Oggi tanti sorrisi e pacche sulle spalle.
Incredibile.
Il giudizio non cambia.

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore