/ Politica

Politica | 24 luglio 2019, 12:43

"Cannata, dimetti anche da consigliere" parte la petizione online

INTANTO LUI HA LASCIATO LA CARICA DI VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. LA NOTA DI STECCO E TIRAMANI (LEGA)

"Cannata, dimetti anche da consigliere" parte la petizione online

Dopo la bufera politica e la successiva indagine nata per la frase omofoba pubblicata su Facebook, Giuseppe Cannata si è dimesso da vice presidente del Consiglio comunale. 

Intanto, attraverso action.allout.org è partita una campagna, organizzata in collaborazione con Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia, per chiedere "le dimissioni immediate del consigliere comunale che posta su Facebook: Ammazzateli tutti ste lesbiche, gay e pedofili". E, per giovedì, è in programma un flash mob nella piazza del Municipio (dove è anche in programma il consiglio comunale!". "Ammazzateci tutti" è lo slogan scelto dai promotori.

Tra le prime reazioni alla notizia delle dimissioni di Cannata, c'è una nota firmata da Paolo Tiramani (segretario provinciale della Lega) e del consigliere regionale Alessandro Stecco. "Esprimiamo la nostra massima distanza sia umana che politica dalle parole scritte a titolo personale dal consigliere Cannata. Apprendiamo in questi minuti delle sue dimissioni da Vice Presidente del Consiglio, che ritenevamo doverose, auspicando un successivo ripristino della Autorevolezza dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale di Vercelli con l’elezione di un nuovo vice Presidente".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore