/ Attualità

Attualità | 23 luglio 2019, 09:40

Incendio di Palazzolo: i controlli di Arpa

NOTA DELL'AGENZIA REGIONALE DI PROTEZIONE AMBIENTALE CHE STA CONTINUANDO IL LAVORO NELL'IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI

Incendio di Palazzolo: i controlli di Arpa

"Misure al di sotto del limite di rilevabilità strumentale, tranne per l'acido cianidrico che è stato rilevato a concentrazioni di circa 0,5 mg/mc in un unico punto del territorio comunale di Palazzolo, ma comunque fuori dal centro abitato. Un valore che risulta nettamente inferiore alle soglie definite dagli organismi internazionali per valutare effetti dannosi alla salute umana a seguito di esposizione acuta (nel caso di situazione emergenziali) e cronica (esposizione dei lavoratori)". Sono questi i primi risultati dei monitoraggi condotti da Arpa Piemonte durante l'incendio, divampato nel pomeriggio di sabato, alla ditta Vescovo di Palazzolo.

"I tecnici di Arpa Piemonte - si legge in una nota - hanno iniziato a monitorare l’abitato di Palazzolo e i territori limitrofi, in direzione di Fontanetto Po e Trino, per verificare eventuali aree interessate dalla ricaduta dei fumi, sulla base delle condizioni meteorologiche. Il monitoraggio è stato condotto con l'utilizzo di strumentazione da campo per la ricerca di possibili parametri della combustione (Monossido di carbonio, Acido solfidrico, Acido Cianidrico, composti organici volatili). Il monitoraggio non ha evidenziato la presenza nell’aria di inquinanti in concentrazioni superiori ai limiti di rilevabilità strumentale".

I controlli sono proseguiti: nella tarda serata sono stati prelevati 6 campioni di aria in tre diversi punti del territorio, da avviare ad analisi specifiche di laboratorio; nella mattinata di domenica 21 luglio, a incendio ormai spento, è stato ripetuto il monitoraggio con strumentazione da campo in diversi punti dell’abitato di Palazzolo Vercellese.

"I risultati delle analisi di laboratorio sui campioni di aria prelevati nella tarda serata di sabato scorso saranno comunicati non appena disponibili - conclude la nota -.  I tecnici di Arpa stanno proseguendo in queste ore gli approfondimenti in impianto, per verificare la corretta gestione dei rifiuti coinvolti nell’incendio e delle acque di spegnimento, nonchè per accertare più in generale il rispetto da parte del gestore di tutti gli adempimenti dal punto di vista autorizzativo e procedurale".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore