/ Politica

Politica | 16 luglio 2019, 12:25

"La giunta di Trino vuol cancellare i morti dei lager"

IL GRUPPO DI MINORANZA ALL'ATTACCO DOPO LE ANNUNCIATE NOVITÀ DELLA TOPONOMASTICA CITTADINA

"La giunta di Trino vuol cancellare i morti dei lager"

Riceviamo e pubblichiamo.

La giunta Pane vuole cancellare le intitolazioni attuali di piazza Banfora e di piazza ai Martiri dei lager: un gesto arrogante e che dimostra una totale insensibilità nei confronti della tragedia della Shoah, oltre che del gemellaggio e della solidarietà tra i popoli. Non basta certo aver individuato delle alternative di ben altro rilievo (un parcheggio e uno slargo in una zona periferica) per spostare le attuali intitolazioni alla città di Banfora, nostra gemella del Burkina Faso, o ai Martiri Trinesi dei lager, come giustificazione, che suona invece come una provocazione. Così come non è in discussione l'importanza dei Beati Trinesi o degli storici Tipografi, che riconosciamo come parte importante della nostra storia.

Ma cancellare l'intitolazione di due luoghi centrali, dedicati a realtà così significative e che proprio oggi dicono molto alla nostra società è inaccettabile. È un pessimo segnale relegare a un luogo marginale il nostro legame solidaristico con una città africana, in tempi in cui tornano in auge movimenti razzisti e si esaltano atteggiamenti di chiusura e individualistici e proprio nel giorno in cui si conclude lo scambio di gemellaggio a Chauvigny, assieme agli amici di Geisenheim e alla presenza del sindaco di Banfora e di una delegazione del comune burkinabé.

Ed è ancora peggio spostare, in modo sgarbato, l'intitolazione ai quattro trinesi morti nei lager nazisti, mentre in Piemonte, come in Italia e in Europa, crescono i movimenti di estrema destra, come dimostra il sequestro di un vero e proprio arsenale questa mattina a cura della Procura di Torino.

Si vuole concedere un riconoscimento ai tipografi e ai beati? Bene, siamo i primi a volerlo e possiamo anche proporre delle possibili soluzioni. Non mettiamo però in contrapposizione elementi della nostra storia locale con la tragedia dei lager e la cooperazione con i nostri gemelli africani.

Il gruppo consiliare Trino Futura

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore