/ Santhiatese

Santhiatese | 13 luglio 2019, 20:25

Un centro polifunzionale per eventi, spettacoli e convegni

SANTHIA' LAVORA A UN AMBIZIOSO PROGETTO DESTINATO ALLA CITTA' E AL CIRCONDARIO

Un centro polifunzionale per eventi, spettacoli e convegni

Un centro polifunzionale, alle porte di Santhià, per concerti, convegni, spettacoli teatrali. Per tutto il variegato mondo delle associazioni cittadine e non solo.

A lavorare per un centro polifunzionale è l'amministrazione comunale santhiatese che, nella giornata di sabato, dopo un primo incontro con le associazioni, ha reso noto il progetto per acquisire l'ex Spazio A4. 

"È da tempo che l'amministrazione analizza la via da percorrere per realizzare un centro polivalente per città - ha poi scritto sul suo profilo il sindaco Angelo Cappuccio -. Il bisogno di tale struttura in una città come Santhià è innegabile e nasce in primis dalle esigenze chiaramente espresse dalla cittadinanza, specie attraverso indicatori oggettivi come il numero degli eventi di carattere culturale-musicale che vengono annualmente proposti dalle oltre 100 associazioni presenti".

Manifestazioni di richiamo che talvolta vengono "esportate" nei comuni limitofi dove ci sono spazi più capienti. Da qui la decisione di vagliare le opzioni per creare un polifunzionale. E, rispetto ad altri locali, lo Spazio A4 ha alcuni vantaggi: "E' servito dalla viabilità ordinaria e da un’area ampia di parcheggio - spiega ancora il sindaco -. E' decentrato rispetto alla città e quindi consente di tutelare la quiete pubblica durante lo svolgimento degli eventi. È per altro fattibile ipotizzare la realizzazione di una pista ciclo-pedonale e istituire un servizio navetta città-struttura in occasione di grandi eventi. Il fabbricato può contenere 800 persone in piedi e dispone di alcune caratteristiche fondamentali quali un impianto audio da discoteca, impianto luci, camera regia, biglietteria, appendiabiti automatico, due caldaie, impianto di areazione, servizi igienici per maschi femmine e disabili, un palco, la possibilità di avere camerini collegabili, un bar e dispensa. Inoltre il locale ha già posseduto i certificati idoneità/agibilità, agevolmente rinnovabili, previo interventi di adeguamento. La suddivisione interna si presta a ipotizzare diverse destinazioni di uso".

Insomma, quella dello Spazio A4 sembra una strada percorribile dal Comune che, tuttavia, deve valutare la possibilità di accendere un mutuo per coprire i circa 400mila euro stimati come valore di mercato dell'immobile.

"Rimaniamo comunque con i piedi per terra - prosegue il primo cittadino -: si tratta di un investimento molto importante in termini di spesa e quindi le modalità di realizzazione vanno valutata con attenzione sentendo anche le associazioni che ne saranno i primi fruitori. Pensiamo, se tutto procede come sperato, di affidarci a un professionista anche per seguire al meglio la procedura completa, oltre che la riqualificazione dell’area. Per la gestione effettiva del polivalente si potrà ipotizzare poi a una assegnazione ad agenzia del settore che colloqui principalmente con le nostre associazioni e la nostra realtà. Siamo consapevoli che la strada da percorre sia complessa, ma sembra già ben imboccata: con la collaborazione di tutti e il solito impegno nostro contiamo di realizzare finalmente un Centro polivalente a tutti gli effetti!".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore