/ Economia

Economia | 13 luglio 2019, 09:22

Mutui, Vercelli fanalino di coda del Piemonte

I DATI DEL BAROMETRO CRIF RELATIVI AL PRIMO SEMESTRE DELL'ANNO

Mutui, Vercelli fanalino di coda del Piemonte

In Piemontenel I semestre 2019 il numero di richieste di nuovi mutui e surroghe ha fatto segnare un significativo calo del -14,0% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il calo è generalizzato ma le province che hanno fatto segnare le contrazioni più sostenute in regione sono state Asti e Vercelli, rispettivamente con un -19,4% e -19,3%. Per quanto riguarda Torino, invece, la flessione è stata pari a -16,1%.

Ad analizzare dati e andamenti è il barometro Crif, dal suo osservatorio privilegiato sul sistema creditizio.

Per quanto riguarda il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali auto e moto, arredo, elettronica ed elettrodomestici, ma anche viaggi, spese mediche, palestre ecc.), il Piemonte ha fatto segnare nel I semestre 2019 una crescita pari a +7,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. Scendendo maggiormente nel dettaglio, Verbania guida il ranking regionale con un aumento del +11,5%, seguita da Novara (+10,1%)Cuneo (+9,8%) e Torino (+8,6%)Biellainvece registra l’unico trend negativo, – 1,2%.

Anche per i prestiti personali, nel semestre appena concluso il Piemonte ha fatto registrare una crescita nel numero di richieste rilevate, con un +4,5% rispetto allo stesso periodo del 2018, incremento più contenuto rispetto a quello registrato a livello nazionale (+6,3%). In Regione, Verbania è risultata la provincia con la crescita più consistente, con un +8,0%, seguita da Cuneo (+5,8%) e Vercelli (+5,4%). A Torino, invece, la crescita è stata pari a +4,7%. All’estremo opposto della classifica regionale si è collocata Biella, che ha registrato un calo pari al -0,7%, unica provincia piemontese con una variazione negativa.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore