/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 11 luglio 2019, 18:34

Vai con Gilardino, ma il morale è a terra

TIFOSI RASSEGNATI - E LE VOCI SUL FUTURO?

Vai con Gilardino, ma il morale è a terra

Germano e Mammarella, addio. Poi Tedeschi. Polidori ed Emmanuello, rispettivamente verso Siena e Vicenza, sembra. Attendiamo di conoscere la destinazione di Morra, di Berra, di Max Gatto...

Sembra che della rosa che aveva a disposizione Vito Grieco, possano restare il portiere Moschin, il difensore Milesi, l'esterno Azzi.

Alberto Gilardino dovrà puntare sui giovani e ce ne sono di validi – De Marino, Iezzi, Sangiorgi, Mal, il rientrante Della Morte – per disputare un campionato che si preannuncia difficile (se parte Comi e la Juve parcheggia altre Gerbi, tanto per dirne una, siamo privi di punte di ruolo).

Un campionato difficile ma anche triste, perché il morale dei tifosi è a terra.

Sui “Muri” e sui social ormai c'è rassegnazione. La Pro Vercelli resta a Massimo Secondo che, in attesa di un nuovo acquirente, bada a spendere il minimo indispensabile.

Questa sera, comunque, con la presentazione (con la presenza di Sky) di Gilardino si parte.

A pile scariche ma si parte.

Nei giorni scorsi di voci ne sono girate tante. C'è anche chi si diverte a chi la spara più grossa. Ma c'è una voce che, a mio avviso, potrebbe anche avere qualche sbocco: e se la Pro Vercelli diventasse la società satellite di qualche importante club di B? Certo, non sarebbe la Fiorentina, ma sarebbe qualcosa.
Perché Gilardino - alla sua vera prima esperienza dopo alcune partite in D - avrebbe a disposizione i giovani della Pro più alcuni giovani di questo club.
Magari è una bufala, magari no.

Chiudo con un saluto a Filippo Simonetti e Mattia Mortarotti, che non cureranno più le relazioni con la stampa. Sono due bravi giornalisti (Simonetti scrive sulla Stampa, Mortarotti sulla Sesia) auguro loro ogni bene.

rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore