/ Cronaca

Cronaca | 08 luglio 2019, 14:16

Fermato con un etto e mezzo di droga: 23enne in manette

ARRESTATO UN GIOVANE PUSHER: AVEVA IN CASA ANCHE DUE SPINELLI

Fermato con un etto e mezzo di droga: 23enne in manette

Lo hanno fermato per un controllo e, quando hanno notato, l'elevato nervosismo, si sono convinti che ci fosse sotto qualcosa. E, in effetti, a un controllo più accurato, sono saltati fuori due panetti di hashish del peso complessivo di circa 150 grammi.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Borgosesia hanno arrestato un 23enne, residente a Roasio, gravato da vicende penali per reati in materia di stupefacenti, perché ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.
Il giovane è stato fermato nell’ambito delle attività dei Carabinieri finalizzate alla repressione del fenomeno del consumo e dello spaccio di stupefacenti, soprattutto tra giovani e giovanissimi.
I militari si erano fatti l’idea che il 23enne avesse a che fare con gli stupefacenti: il giovane era già noto per qualche vicenda legata alla droga, e il suo frequente contatto con personaggi vicini all’ambiente dei consumatori locali, in più località della valle, aveva ulteriormente insospettito i militari. Così, quando una pattuglia della Radiomobile di Borgosesia ha incrociato il giovane a bordo della sua auto, i due militari hanno ritenuto opportuno fermarlo e procedere al controllo.

Le prime conferme che qualcosa non andasse sono arrivate subito. Il 23enne ha  evidenziato nervosismo, già al momento della richiesta dei documenti di circolazione, si è dimostrato scocciato, infastidito, non nascondendo ai due Carabinieri che aveva anche una certa fretta. Pochi istanti ed ecco arrivare la conferma dei sospetti: durante la perquisizione del veicolo i militari hanno trovato la ragione della fretta; nel bagagliaio erano nascosti due panetti di hashish del peso complessivo di circa 150 grammi.

La perquisizione è stata successivamente eseguita anche nell’abitazione del 23enne, dove sono stati rinvenuti due spinelli confezionati con hashish e frammenti di cellophane comunemente utilizzato per avvolgere lo stupefacente. La droga e i materiali rinvenuti sono stati sequestrati, mentre il 23enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore