/ Sport

Sport | 07 luglio 2019, 09:29

Velo Club secondo a Fontaneto

L'ATTIVITA' DELLA SETTIMANA

Velo Club secondo a Fontaneto

Domenica 30 giugno è andata in scena la 6° tappa del circuito Alpi Challenge con 2 graditi ritorni, la società Agogna Bike e Coiromonte.

Infatti la Mediofondo di 70 km partita da Fontaneto d’Agogna ha rappresentato la possibilità per la nuova società novarese- ex Team Schaeffler, di riaffacciarsi nel panorama ciclistico amatoriale dopo 2 stagioni di assenza organizzando, in collaborazione con il Comitato Alpi Challenge, la manifestazione ciclistica che ha trovato il suo culmine con l’ascesa, in modalità agonistica, lunga 5 km che portava in cima a Coiromonte, meta in passato di numerose tappe del circuito.

Ad imporsi è stato il giovane scalatore pieomntese Giorgio Bordone del Team Pedalando in Langa, che dopo un’ascesa in solitaria ha preceduto Michele Rezzani (Cannondale), terzo posto per Maurizio Calabria (Team 2 ruote Giussano).

Il Velo Club Vercelli, nonostante la stanchezza accumulata il giorno precedente con la cronometro societaria, si è presentato a Fontaneto con 12 effettivi ed ha conquistato un ottimo 2° posto nella classifica per società. Nei risultati individuali si sono distinti i 4 ciclisti che da 3 gare ormai vengono costantemente premiati: Mirco Alghisi (una garanzia, sempre sul podio da 2 stagioni) ha conquistato il 3° posto tra i V1, Gabriele Schianta si è imposto (primo successo di categoria per lui) nel V2, Gabriele Fabbri 4° nel G2 e Giorgio Vettori 4° nei SGB. Per Alghisi Schianta e Vettori la conferma dei primi posti di categoria nelle classifiche generali. Ottime prestazioni anche per Cavallaro, Vitali, Paggio, Aportone, Gibin e Morano. Nella classifica per società la compagine vercellese conserva il 1° posto con buon margine di vantaggio.


Nello stesso tempo a Cuneo Francesco Tambone portava a termine la prestigiosa Granfondo Fausto Coppi, giunta alla 32° edizione, (con la scalata del mitico Colle della Fauniera) chiudendo il percorso lungo da 173 km e 4000 metri di dislivello con un lusinghiero 212° posto in 7 ore e 36 minuti.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore