/ Cronaca

Cronaca | 26 giugno 2019, 10:16

"Addio Stefano, eri un ragazzo speciale"

GRANDE COMMOZIONE IN TUTTO IL VERCELLESE PER LA MORTE DI PORTA, 26ENNE FISIOTERAPISTA DI SANTHIA'

"Addio Stefano, eri un ragazzo speciale"

Dolore e incredulità, a Santhià, Vercelli e anche a Biella per la morte di Stefano Porta, fisioterapista di 26 anni morto nella notte tra sabato e domenica in un incidente sulla provinciale tra Santhià e Alice Castello.

leggi anche: SCHIANTO MORTALE: PERDE LA VITA UN 26ENNE

Porta aveva studiato al liceo Langrangia di Vercelli, e in città sono numerosi gli amici ed ex compagni di scuola che hanno appreso con sconcerto la notizia dell'incidente. Era anche molto noto in campo sportivo: da ragazzo aveva gareggiato per diversi anni prima nell'Atletica Santhià, poi nell'Atletica Vercelli 78, e alcuni degli amici e compagni di squadra hanno postato sui rispettivi profili i ritagli di articoli in cui si parlava del giovane e foto di vecchie gare.

“Un ragazzo bravo e genuino come te. Uno di quelli rari. Ti ho sempre ammirato per la tua semplicità e simpatia... rimarrai ancorato nei nostri cuori come allo sport, tua grande passione. Ciao braccio di ferro” scrive un'amica sulla pagina Facebook che Porta utilizzava anche per la sua professione di fisioterapista; "Ti ho voluto un sacco di bene e sarà dura entrare in quella palestra sapendo che non ci sei più”, aggiunge un'altra amica. Studente brillante, Porta era stato premiato, lo scorso anno, dal Comune di Santhià come miglior laureato e, dopo la fine dell'Università, aveva svolto il tirocinio di fisioterapista all'ospedale di Ponderano.

"Siamo tutti shoccati - commenta Ignazio Zarcone, co-relatore della tesi di laurea di Porta -. Ho conosciuto tutta la famiglia di Stefano e non posso immaginare cosa stiano provando in questi momenti. Stefano era un appassionato del suo lavoro, voleva imparare. Era una persona molto conosciuta nell'ambiente, non passava inosservato. Si era distinto da tirocinante all'università di Novara. Ci mancherà moltissimo". 

La salma è a disposizione della procura per l'autopsia. Data e orari del funerale verranno resi noti dopo il rilascio del nulla osta.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore