/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 25 giugno 2019, 10:53

Una Pro troppo acerba, per ora

PER UN CAMPIONATO DIGNITOSO (SALVEZZA E MAGARI PLAY OFF) SERVE ALMENO UN ELEMENTO DI VALORE PER REPARTO

Sangiorgi

Sangiorgi

Ora come ora potrebbe essere questa la Pro.

Varini e De Giorgi in panchina.

Poi.

Moschin, Iezzi, Milesi, De Marino (Pezziardi), Volpe; Mal, Sangiorgi, Bani; Azzi, Della Morte, Quagliata.

Già partiti: Mammarella (Ternana), Leo Gatto (tornato all'Entella), Schiavon (svincolato), Gerbi (Juventus)

Sul piede di partenza: Nobile, Berra (destinazione serie B, il Monza pare tramontato), Crescenzi. Morra (anche lui verso la B), Germano (C o B), Emmanuello, Max Gatto (C o B), Polidori (richiestissimo dopo il bel campionato con la Viterbese), Tedeschi (che Grieco vorrebbe con sé, sembra, nel Sicula Leonzio, Comi (che vuole il Pontedera).

Torniamo alla panchina. Il presidente Secondo e Varini hanno detto, ma non ci hanno convinti, che non hanno ancora il nome. Che sarà un giovane, però, e che non sarà nessuno tra i nomi fino a oggi ipotizzati (Prina, Lucarelli, Soda). Il nome, a mio avviso, ce l'hanno già in testa.

Torniamo alla squadra che lotterà per non retrocedere.

Su Iezzi, Grieco ha sempre detto un gran bene. Sarà il nostro Mammarella sulla destra.

La coppia centrale (a cui potrebbe aggiungersi Auriletto) non è niente male. Il brasiliano Volpe è un'incognita. Bravo a offendere, meno nelle chiusure. A centrocampo Mal e soprattutto Sangiorgi sono già giocatori da C. Davanti ci sono Della Morte (che ha esordito in B con Grassadonia e che l'anno scorso ha giocato con la Paganese), Azzi, che è un ottimo esterno, Quagliata, un esterno che ben impressionò quando, due anni fa (fine stagione di B), Grieco lo propose in un paio di amichevoli.
Ripetiamo: Iezzi, De Marino, Mal, Sangiorgi, Della Morte e Quagliata sono elementi validi, sui quali è giusto scommettere.
Sangiorgi non è nemmeno una scommessa: l'anno scorso è stato il miglior centrocampista, ricordiamocelo.

Sarebbe, però, una Pro Vercelli che, eccezion fatta per Milesi, troppo acerba e, ora come ora, priva di attaccanti di ruolo.

Per disputare un campionato dignitoso (magari accedere ai play off), basterebbero tre elementi di esperienza, uno per reparto. Milesi, Emmanuello e davanti o Comi o Polidori? Cambierebbe già, e di tanto. Se poi arrivasse anche un portiere d'esperienza cambierebbe tantissimo.

rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore