/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2019, 08:15

A processo per il tentato omicidio della figlia

AL TERMINE DI UN LITIGIO, LA INSEGUI' FUORI CASA PER INVESTIRLA CON L'AUTO

A processo per il tentato omicidio della figlia

E' fissata per giovedì 11 luglio la prima udienza del processo nei confronti di Mustafa el Hayane, l'uomo residente a Livorno Ferraris che, lo scorso febbraio, al termine di una discussione, tentò di investire con l'auto la figlia ventenne, Myriam. Nei confronti dell'uomo, che deve rispondere di tentato omicidio aggravato e maltrattamenti, la Procura della Repubblica ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato sulla base dell'evidenza degli indizi raccolti. Di fronte al Gup, il legale di Hayane, Fabio Merlo, aveva fatto richiesta di rito abbreviato (che in caso di condanna prevede lo sconto di un terzo della pena) condizionato, però, all'ammissione di una perizia cinematica sull'auto. Perizia che non è stata concessa. Da qui la decisione di andare a dibattimento. Al processo ci sarà, come parte civile rappresentata dall'avvocato Anna Binelli, la figlia Myriam, che, quasi miracolosamente, se la cavò riportando ferite non gravi.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore