/ Pro Vercelli

In Breve

mercoledì 17 luglio
venerdì 12 luglio
giovedì 11 luglio
lunedì 08 luglio
martedì 02 luglio
domenica 30 giugno
venerdì 28 giugno
Alberto Gilardino (foto NewsBiella)
(h. 15:38)
martedì 25 giugno
lunedì 24 giugno

Pro Vercelli | 24 giugno 2019, 15:00

Il futuro della Pro Vercelli: parla Massimo Secondo

CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE: HO ISCRITTO LA SQUADRA ALLA SERIE C, MA VOGLIO LASCIARE

Il futuro della Pro Vercelli: parla Massimo Secondo

"Ho iscritto la Pro Vercelli al campionato di serie C perché non volevo essere la persona che, dopo aver salvato la squadra tanti anni fa, la faceva ora tornare tra i dilettanti. Ma la mia posizione resta invariata: io vorrei uscire dalla squadra ma finora nessuno si è fatto avanti". Conferenza stampa di Massimo Secondo, presidente della Pro, che conferma quanto aveva detto in più occasioni: ha iscritto la squadra, versando la fidejussione, ma continua a essere alla ricerca di compratori.

"Purtroppo Vercelli non è una piazza appetibile e mi spiace se qualcuno si offende - aggiunge il presidente - il tessuto industriale del bacino di riferimento, su cui oggi si fonda il calcio, non è abbastanza forte. Non è colpa di nessuno ma un dato di fatto. I tifosi che vengono allo stadio sono straordinari - aggiunge il presidente - ma sono pochi".

Poi il chiarimento sui costi: "Nel calcio, e soprattutto nella serie C, ci si rimette sempre - dice Secondo -. Però una cosa è rimetterci con una squadra di giovani, che abbia come obiettivo il mantenimento della categoria, altra cosa è rimetterci con una formazione creata per l'alta classifica".

Quindi, in attesa di trovare interlocutori con cui dialogare, la prossima stagione vedremo in campo "giovani, possibilmente di proprietà, alcuni dei quali faranno ritorno da prestiti e altre esperienze, altri dei quali li abbiamo già visti in campo, con ruoli da protagonisti e non certo da comparse". E per giovani si intendeno atleti dal 1998 in avanti. Spazio ai millennials, dunque, ma la prospettiva è chiara: lottare per mantenere la categoria.

E, prima di pensare ad attaccanti o altri atleti da far entrare in rosa, ci saranno le cessioni.

Su richiesta della stampa, un primo identikit del tecnico. "Preferibilmente sarà un giovane - dice Secondo -, con grande motivazione e che voglia raccogliere la sfida di allenare una squadra giovane ma che sappia rendere questo campo difficile per tutti".

Nomi, però, Massimo Secondo non ne fa. "Qualche nome in mente ce l'abbiamo, ma non è nessuno dei nomi che sono circolati nei giorni scorsi. Anche perché sono allenatori che prediligono squadre di altra classifica", precisa.

Poi un ritorno al tema della cessione: "Voglio cedere la Pro - dice Secondo - ma voglio interlocutori seri, che diano garanzie sulla società. Personalmente continuo a pensare che la soluzione migliore sarebbe trovare un vercellese, purtroppo però c'è nessuno che abbia mai dimostrato un minimo interesse verso il Club. Se non trovassi il compratore resterò: con l'entusiasmo di sempre, pronto a gioire al fianco dei giovani".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore