/ Lettere

Lettere | 20 giugno 2019, 08:00

"Aumenti, chiamate continue, proposte commerciali inspiegabili: che succede in Telecom?"

LA LETTERA: HO UN'ATTIVITA' E VORREI LAVORARE CON SERENITA' FIDANDOMI DELLA MIA COMPAGNIA

"Aumenti, chiamate continue, proposte commerciali inspiegabili: che succede in Telecom?"

Direttore, buongiorno,

invio questa lettera in modo che più persone ed aziende possibili sappiano cosa sta “combinando” Telecom Italia, visto che, da quello che ho appurato, non sono l’unico. Come titolare di un’impresa individuale ho, mio malgrado, una linea fissa con Telecom. Ma queste gravissime problematiche potrebbero anche succedere a casa, non lo so. So che negli uffici, come succitato, stanno succedendo a raffica.

L'ultima bolletta è aumentata di 10 euro mese. All’inizio di giugno ricevo una telefonata in cui mi viene detto che dalla prossima fatturazione ci sarà un ulteriore aumento di 7 euro mese. Poi nelle settimane scorse mi chiamano 1, 2 , 3, 10 volte, dicendo, sempre a voce, che se disdettavo l'abbonamento entro il giorno dopo, entro 3 giorni dopo, entro 7 giorni dopo (non sanno neanche loro quando, e poi come se io avessi tempo di correre a trovare un’altra compagnia senza ragionarci un attimo, anziché lavorare e fidarmi della mia compagnia) non pagavo penali di uscita. Suggeriscono ai clienti di recedere e poi rientrare! Una cosa delirante. "Non è colpa nostra, ma una politica aziendale", dicono gli operatori.

Mi richiamano, mi richiamano ancora, solo nella giornata odierna ho ricevuto 3 telefonate. Dove le consegniamo il nuovo modem? Come un nuovo modem? Eh sì, per via degli aumenti serve un novo modem, a pagamento. Sono loro cliente da 8 mesi, sto pagando già un modem a rate!

Avevo già edotto la popolazione con un post sul Gruppo Identità Vercellese del 12 giugno scorso. Ma le amenità, come si può evincere, sono aumentate. Ed il bello è che gli operatori danno ragione ai cliente! Io oggi, e raramente mi succede, ho perso le staffe definitivamente, ho detto di tenersi il modem e che ci saremmo visti in altri luoghi. Lei ha ragione, ma sono politiche aziendali…

A che gioco sta giocando Telecom? Io denuncerò questo fatto al Corecom, al Garante delle Comunicazioni e mi affiderò ai miei legali. Trovo questo comportamento agghiacciante ed irresponsabile.

Se qualcun altro si ritrova nella mia stessa situazione mi contatti (basta cercare su Google e si trovano i miei recapiti), il presente appello è rivolto anche alle Associazioni di Categoria. Grazie per lo spazio concesso, Con i migliori saluti

Alessandro Balbis

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore