/ Cronaca

Cronaca | 18 giugno 2019, 09:49

Cane malato scaricato in un sacco tra i rifiuti

AMICI A 4 ZAMPE: DALLA BASSA ALLA VALSESIA STORIE SENZA LIETO FINE

Duro, il cagnolone trovato chiuso in un sacco

Duro, il cagnolone trovato chiuso in un sacco

Non ce l'ha fatta Noah, cucciolone di poco più di due anni avvelenato domenica ad Asigliano. Purtroppo, come spesso accade, i danni causati dai bocconi avvelenati sono troppo gravi e nemmeno l'intervento tempestivo consente di salvare i poveri animali. Un epilogo che ha lasciato tanta amarezza e rabbia non solo nei proprietari ma anche in tutti coloro che amano gli animali e che, sempre più spesso, non possono proteggere i loro amici da azioni crudeli e sconsiderate. La speranza è che il responsabile di questo brutto episodio possa essere identificato, ma intanto resta alto l'allarme e l'invito a chi ha animali a prestare molta attenzione.

leggi anche: E' DI NUOVO ALLARME PER I BOCCONI KILLER

Purtroppo, però, le storie di ordinaria crudeltà nei confronti dei cani si arricchiscono ogni giorno di un capitolo nuovo: un Valsesia, in un sacco abbandonato accanto a una linea ferroviaria in disuso, è stato trovato un vecchio cane malato. Scaricato - vivo - in mezzo ai rifiuti, nonostante le sue gravi condizioni di salute. A soccorrerlo, tentando davvero l'impossibile, sono stati i volontari di Quattro Zampe nel Cuore che l'hanno trasportato a Rovasenda cercando in tutti i modi di aiutarlo. Purtroppo anche Duro, come era stato ribattezzato, non ce l'ha fatta. E' morto nella struttura sanitaria del canile, accudito dai volontari che, amaramente. hanno commentato: "Non è morto in un sacco, ma è comunque morto a causa dell'incuria dell'essere umano che ha avuto la sfortuna di trovare. Ciao Duro, altra vittima di questo mondo sempre più squallido che ci circonda".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore