/ Santhiatese

Santhiatese | 16 giugno 2019, 20:39

Parco giochi rinnovato. "Però basta con gli atti vandalici"

L'APPELLO DEL SINDACO DI BORGO D'ALE, PIER MAURO ANDORNO

Parco giochi rinnovato. "Però basta con gli atti vandalici"

Il Comune investe per rinnovare il parco giorni e il sindaco chiede ai cittadini: "Basta con gli atti vandalici".

Accade a Borgo d'Ale, dove, con un post diffuso attraverso il profilo sociale dell'amministrazione, il primo cittadino, Pier Mauro Andorno, illustra nel dettaglio i lavori di "recupero e messa in sicurezza" dell'area comunale "Parco Giochi Acquedotto” di via Ivrea.

"Dopo avere eseguito la sistemazione e rinforzo delle recinzioni e nuovi cancelli e cancelletti - spiega il sindaco -, e realizzata la nuova illuminazione pubblica a led di tutta l’area, che ricordiamo è video sorvegliata, oggi si sono conclusi i lavori di formazione di griglie, canalette e tubazioni di scolo delle acque meteoriche dell’area da basket e pallavolo, in modo tale che nei prossimi giorni verrà fatta la nuova pavimentazione finale, tale da rendere nuovamente agibile il campo".

Nell'area è stato fatto il secondo taglio erba e sono stati sistemati i giochi con nuovo fondo antitrauma.

"I lavori che vengono svolti – aggiunge Andorno - a giusta conservazione del patrimonio pubblico comunale comportano un impegno finanziario non indifferente e sono fatti a favore di tutta la nostra comunità, in particolare dei giovani dai più piccoli ai più grandicelli e, perché no, dei loro genitori, nonni, parenti ed amici tutti. Per questo, a loro favore, chiediamo gentilmente solamente rispetto della cosa pubblica e dell’ambiente; chiediamo che non avvengano più atti vandalici a dispetto dei sacrifici di tutti i cittadini, per far si che tutti ne possano trarre giovamento".

Per rendere più sicura l'area, si provvederà anche all'automazione del cancello d'ingresso e alla manutenzione del prefabbricato di servizio.

"Ringraziamo tutti per la collaborazione - conclude il sindaco - perché così possiamo avere un paese migliore". Chissà se il suo appello verrà ascoltato.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore