/ Spettacoli

Spettacoli | 13 giugno 2019, 07:28

“Cercando accordi dolcissimi...” Chitarra e poesia

UN VIAGGIO NEL MONDO DELLA CHITARRA CON ROBERTO SBARATTO DE “IL PORTO” E IL MUSICISTA SERGIO SORRENTINO

“Cercando accordi dolcissimi...”  Chitarra e poesia

Chitarra e poesia, un binomio intrigante e affascinante. Questo l’argomento al centro dell’evento “Cercando accordi dolcissimi...” che l’Associazione culturale “Il Porto” e il Museo Leone proporranno il 16 giugno a Palazzo Langosco.

Da una parte un ospite di altissima levatura: l’illustre e poliedrico chitarrista Sergio Sorrentino. Dall’altra, Roberto Sbaratto, attore, anima dell’associazione e a sua volta cultore delle sei corde, che si proporrà in veste di guida letteraria e voce narrante.

L’idea del progetto artistico nasce proprio da una raccolta di spunti letterari e poetici (più o meno conosciuti) dedicati alla chitarra. Il musicista vercellese infatti, ancora fresco di studi, ha collezionato e riunito in un saggio una serie di testi, mettendo in luce il ruolo di questo strumento nella produzione scritta italiana e non: lavoro che, tra l’altro, a breve verrà dato alle stampe da Effedì Edizioni proprio con il titolo “Chitarra e poesia”. Il progetto in seguito è stato sviluppato con Cinzia Ordine e Roberto Sbaratto fino a diventare uno spettacolo di commistioni d’arti sullo stile tanto caro a “Il Porto”.

Sarà quindi un’occasione per scoprire il mondo della chitarra: strumento di straordinaria versatilità che è capace di spaziare da repertori colti a quelli pop, che può dar voce a interpretazioni virtuosistiche o essere suonata da musicisti alle prime armi, che può farsi compagno di canti o innalzarsi a voce solista e, soprattutto, strumento che può facilmente arrivare a chiunque e ovunque riuscendo sempre a creare unità. In definitiva un vero e proprio fenomeno sociale. 

Accostati alla narrazione ci saranno ovviamente gli interventi dal vivo del maestro Sorrentino che spazierà nel tempo attraverso brani di epoche diverse, con vari strumenti.

L’appuntamento è quindi per domenica 16 giugno alle ore 17.30, a Palazzo Langosco (ingresso da via S. Michele). Ingresso: 12.00 euro. Per prenotazioni 0161 253204 (orari d’ufficio) o 334 8568194 (da venerdì pomeriggio)

 

Simona Matraxia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore