/ Cronaca

Cronaca | 10 giugno 2019, 16:58

Ztl, multe a raffica per i pass non rinnovati

LA PROTESTA DEI RESIDENTI: NON ERANO STATI APPOSTI CARTELLI DI AVVISO. PER MESI ABBIAMO CIRCOLATO SENZA SAPERE DI AVERE I PERMESSI SCADUTI

Ztl, multe a raffica per i pass non rinnovati

Molti se lo sono ricordati per tempo. Altri no, e ora son dolori.

Il 31 marzo erano in scadenza i permessi per l'accesso alla Ztl rilasciati ai cittadini che abitano nelle vie del centro storico il cui accesso è controllato dai varchi elettronici. Contrariamente agli anni scorsi, la scadenza non è stata ricordata né attraverso le App del Comune e nemmeno con l'apposizione dei cartelli a tutti i varchi di accesso (secondo alcuni residenti ne sarebbe stato posto uno solo in corso Libertà).

Così molti cittadini si sono dimenticati di rinnovare il permesso. E questo per i motivi più vari: distrazione per alcuni, ma anche per il fatto di chiesto il permesso in un mese diverso da quello nel quale vengono poi convogliate tutte le scadenze.

A rinfrescare la memoria è stato, per i più, l'arrivo delle prime multe. Già, perché una volta scaduto il permesso, l'accesso alla Ztl diventa irregolare. E l'implacabile occhio elettronico che registra i passaggi fa scattare sanzioni da minimo 70 euro. Multe che non arrivano nelle case il giorno dopo, ovviamente (facendo tornare immediatamente la memoria dell'automobilista sventurato). E così, di giorno in giorno, il numero di infrazioni si è accumulato e così pure il numero delle multe. Ora, dopo qualche mese, le notifiche stanno arrivando "a raffica" e qualche cittadino ha calcolato il concreto rischio di arrivare ad accumulare oltre 20mila euro di sanzioni.

Una cifra spropositata a fronte di una banale dimenticanza: e, sebbene il ricorso al Giudice di Pace possa consentire (in caso di vittoria) di pagare un numero di sanzioni ridotto, resta comunque a carico del cittadino la spesa di notifica. E anche quella, multa dopo multa, diventa un onere non indifferente.

Dopo le prime proteste da parte dei cittadini, che si sono anche riuniti in un gruppo e hanno conferito a un legale l'incarico di tutelare gli interessi di chi si è dimenticato di rinnovare il pass, l'amministrazione ha cercato di andare incontro ai residenti, annunciando l'intenzione di sospendere l'emissione delle multe successive alla data dell'11 aprile. Un altro tema che finirà quanto prima sul tavolo della nuova amministrazione comunale.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore