/ Politica

Politica | 08 giugno 2019, 15:35

La calcolatrice del sabato, prima del voto

CORSARO IN VANTAGGIO, FORTE IN RISALITA

La calcolatrice del sabato, prima del voto

Basiamoci sui risultati del primo turno.

Andrea Corsaro parte con 9918 (41,89 per cento dei votanti).

Maura Forte con 5839 (24,66 per cento).

Fanno 4079 voti di differenza. Ma era così alla fine del primo turno.

Adesso le cose stanno così.

Ai voti delle liste del sindaco uscente vanno aggiunti (teoricamente ma anche praticamente) quelli di +Europa (680) e di Vercelli Progressista (549), insomma arriviamo a un 7068 (teorico-verosimile) per Maura Forte, fermo restando 9918 per Andrea Corsaro. Che (sempre teoricamente) parte quindi con un vantaggio di 2850 voti.

Che faranno gli elettori dei tre schieramenti che sono rimasti fuori dalle indicazioni di voto?

Dai Cinque stelle potrebbe arrivare qualche voto a Maura Forte, soprattutto da parte di quelli che in passato gravitavano a sinistra.

Dalle due liste di Scheda i voti possono andare verso tre direzioni: verso il mare e i monti, oppure Corsaro (dagli anti-sinistri) o Forte (dagli anti-Tiramani eccetera).

Dai SiAmo Vercelli i voti per la Forte dovrebbero essere poca cosa, visti i trascorsi. Qualche voto a Corsaro? Magari qualcosa, o qualcosina.

E poi si ingrosserà il partito del non voto: di quelli, per esempio, che non vogliono votare per la Forte, perché delusi da questi 5 anni, ma non possono nemmeno votare per uno schieramento che comprende la Lega per Salvini.

E comunque. Escudendo il blocco-Corsaro e il blocco-Forte in tutti gli altri schieramenti c'è una fetta di elettori che diserterà i seggi oppurre annullerà. Sono quelli che non amano la Lega e, al tempo, stesso, sono stati delusi dall'amministrazione Forte.

Insomma, a lume di naso la Forte deve recuperare più di 2000 voti, sperando soprattutto nell'elettorato di Scheda. E 2000 voti (e rotti) è tanta roba.
I sostenitori della Forte la fanno facile: 1000 voti recuperati grazie agli attacchi alla sindaca, 1000 di centrodestra andranno al mare. Chi vince, vince per un pugno di voti.

Dall'altra parte dicono: poco danno dagli attacchi (anche la sindaca non è andata per il sottile) e se assenteismo ci sarà, ci sarà anche nel centrosinistra, e di sicuro l'elettorato di leghista voterà in massa.
Oggi, sabato, la calcolatrice dà ragione a tutti.

rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore