/ Cintura di Vercelli

Cintura di Vercelli | 08 giugno 2019, 13:06

"Fucilata contro la nostra gattina: chi sa qualcosa, ci aiuti"

CARESANABLOT, UNA BRUTTA STORIA DI VIOLENZA CONTRO GLI ANIMALI

Una bella foto della gattina Kylie

Una bella foto della gattina Kylie

Ha affidato a un post su Facebook il racconto di un atto di violenza crudele e immotivato che ha portato alla morte di una gattina dolce e affettuosa, una trovatella adottata dalla famiglia che l'aveva raccolta in giardino e che ha fatto di tutto per salvarle la vita.

Kylie, questo il nome di una splendida gattina di quasi due anni, ha perso la vita per la crudeltà di qualcuno che le ha sparato con un fucile ad aria compressa.

"Sabato 25 maggio Kylie era in cortile, a godersi i primi caldi, ma domenica mattina non c’era più - scrive nel suo post Franco Milani, il proprietario della gattina -. L’ho cercata nel pomeriggio e anche la sera di lunedì, in giro per il paese con mia figlia, ma nulla. Martedì 28 mia figlia mi chiama sul lavoro per dirmi che Kylie era tornata, ma aveva la parte posteriore bloccata: si era trascinata fino al nostro cancello con le sole zampe anteriori".

La famiglia porta la gattina dai veterinari e gli esami evidenziano che la povera bestiola era stata colpita con un fucile ad aria compressa che l'aveva paralizzata, rendendo impossibile pensare a un futuro.

"Siamo stati costretti a sopprimerla - prosegue il post -: Kylie si è addormentata per l’ultima volta tra le mie braccia. Come si può sparare a una micina così mansueta? Bisogna avere il cuore di pietra o non averlo affatto. Mia figlia e io chiediamo giustizia. Chi sa qualcosa ci aiuti a rintracciare l'autore di questo atto".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore