/ Lettere

Lettere | 02 giugno 2019, 19:58

"Il mio handicap è certificato. Ma per avere gli ausili è una corsa a ostacoli"

LETTERA DI UN PENSIONATO: "DA QUEST'ANNO LA REGIONE HA CAMBIATO DISPOSIZIONI E ORA NON RISPONDE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO"

"Il mio handicap è certificato. Ma per avere gli ausili è una corsa a ostacoli"

Gentile direttore,

Sono un pensionato ultrasessantacinquenne, riconosciuto con handicap in base alla legge104 affetto da ipoacusia profonda bilaterale neurosensoriale. Nel 2005 ho subito un intervento chirurgico al tronco encefalico, che, per funzionare, richiede, ovviamente, una serie di ausili( pile ricaricabili, cavetti, porta batterie, ecc. ) che mi occorrono per potermi relazionare col contesto socio-familiare e per soddisfare in “quasi autonomia” le mie esigenze personali. Dall'intervento in poi, da tutte le amministrazioni regionali mi è stato riconosciuto il diritto (per handicap, non in base al reddito) di poter avere, esibendo la dovuta documentazione richiesta, tali ausili. Alcuni mesi fa, occorrendomi appunto, tali supporti, ho scaricato, dal sito della Regione Piemonte l'agenda aggiornata al 2019 (con capitoli dell'Agenzia delle entrate, Inail. ecc.) con le informazioni sulla documentazione da produrre: copia dichiarazione handicap legge 104, e dichiarazione rilasciata dal medico dell'ASL di Vercelli con l'indicazione degli ausili che mi sono necessari.

Al momento della consegna mi viene confermato che la documentazione prodotta è quella richiesta. Successivamente però mi viene comunicato che la mia pratica è stata bloccata perché manca l'ISEE (di cui non si fa cenno nell'agenda regionale). Su mia richiesta di chiarimento, mi vengono citate delle circolari applicative.

Faccio presente che questa discrepanza mi ha lasciato perplesso: in primo luogo per l'assurdità della richiesta che mi sottintende "Sei handicappato? hai bisogno di certi ausili?, se hai i soldi te li compri”, in secondo luogo per la incompletezza dell'informazione, che comunque mi ha fatto perdere del tempo. Mi chiedo a chi rivolgermi per avere informazioni complete? Sono convinto, che come cittadino, posso anche sbagliare, ma ho il diritto di essere informato con completezza e correttezza.

Grazie per l'attenzione

Lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore