/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 31 maggio 2019, 10:14

Pro Vercelli: e adesso che accadrà?

MASSIMO SECONDO INTENZIONATO A LASCIARE, SONO IN PIEDI DUE-TRE TRATTATIVE, MA SE NON VANNO IN PORTO?

Pro Vercelli: e adesso che accadrà?

Poche cose da dire sulla Pro Vercelli. Eccole.

Uno. Tante voci, ma alla fine aleggia solo una grande clima di incertezza.

Due. Massimo Secondo vuole lasciare. «Lo dissi un anno fa, lo ribadisco. È arrivato il momento di dire basta».

Tre. Sono in piedi due/tre trattative. Anche un anno fa qualcuno si fece avanti e chiese informazioni (si parlava di Campidonico, allora, e il nome, gettonatissimo, sta tornando. Poi si presentò una seconda cordata, gente che vedevamo in tribuna. Non si è chiuso. Ora si parla di un imprenditore del cuneese, di Saluzzo per la precisione. Ho chiesto a Cuneo e Saluzzo, non sanno. Se saparanno mi diranno).

Quattro. Dopo la dichiarazioni di Grieco ("Non sono stato contattato, ritengo quindi chiuso il mio rapporto con la Pro Vercelli"), uscendo dalla sala stampa dissi a Varini: "Grieco ha ragione, ha fatto benissimo". Varini allargò le braccia. “Nessuno sa come andrà a finire, qui...”.

Cinque. Può essere che nessuna trattativa vada in porto e che Massimo Secondo, al tempo stesso, lasci.
La Pro Vercelli ha un grande passato ma poca attrattiva: lo stadio, quest'anno, nonostante i buoni risultati, era spesso semideserto. E sponsor interessati di un certo spessore non compaiono all'orizzonte.
Che potrebbe accadere? A questa domanda nessuno sa rispondere. Sappiamo solo che Massimo Secondo sta facendo preparare la documentazione per la iscrizione alla C, così da facilitare l'eventuale nuovo acquirente. Ma la domanda, “che potrebbe accadere?” resta. Ed è senza risposta.

Sei. Sugli ultimi due campionati io penso che la dirigenza abbia sbagliato l'anno scorso con Grassadonia (la parentesi Atzori poi ha pesato) e quest'anno non riforzando l'attacco al mercato invernale. Un vecchio attaccante o un giovane in prestisto sarebbero serviti per fare meglio. Ma l'attuale dirigenza mi riporta alla Pro Vercelli di Celoria. Campeggiava una scritta, vicino al Robbiano. Celoria, tutti gli anni la stessa storia. La gente voleva altro. Quando Celoria lasciò non finì bene per la Pro Vercelli. Anzi.

rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore