/ Spettacoli

Spettacoli | 30 maggio 2019, 13:09

W.S.G.H. William Shakespeare’s Greatest Hits

APPUNTAMENTO CON I CAMALLI DOMENICA 2 GIUGNO ALLE ORE 18 NELL'EX CHIESA DI SAN PIETRO MARTIRE

W.S.G.H. William Shakespeare’s Greatest Hits

“W.S.G.H. William Shakespeare’s Greatest Hits”, è lo spettacolo che andrà in scena domenica 2 giugno alle 18 nel cortile dell’ex chiesa di San Pietro Martire, nel complesso dell’antico Ospedale Maggiore di Vercelli, con ingresso dal lato parcheggio. Protagonisti dell’evento teatrale saranno I Camalli, braccio amatoriale dell’Associazione Culturale “Il Porto”. L’evento è inserito nella rassegna “SHAKE!” , la prima che coinvolge le compagnie teatrali di Vercelli in un unico progetto sotto l’egida del Comune.

L’idea, nata da una felice intuizione dell’”Officina Teatrale degli Anacoleti”, il gruppo teatrale vercellese che è riuscito a coinvolgere le varie eterogenee realtà cittadine, in una sinergia di intenti con obiettivo comune: William Shakespeare. I Camalli sono grati agli Anacoleti, perché questo progetto ha fatto sì che si dovessero occupare delle opere del Bardo, dapprima con timore reverenziale, poi con un entusiasmo crescente, a mano a mano che scoprivano l’attualità dei temi trattati, le profonde verità rappresentate, le domande sul destino umano, sulla religione, le contraddizioni della vita, il suo orrore e la sua poesia, il mistero dell’essere, il richiamo agli antichi miti, il potere, l’amore e la morte, con la possibilità di rappresentare il tutto in un’opera teatrale avvincente e fruibile da tutti. I Camalli hanno scelto di proporre alcuni brani molto famosi, di interpretare delle “Cover dalle Greatest Hits” di Shakespeare, che li hanno particolarmente colpiti, senza modificare alcunché del testo. Anche se questi pezzi hanno avuto interpreti meravigliosi e ineguagliabili in tutto il mondo, tanto grande è la bellezza e la vicinanza alla vita delle opere, che seppur con interpretazione amatoriale, i Camalli sperano di coinvolgere il pubblico quanto lo sono stati loro stessi. Lo spettacolo è ad ingresso libero.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore