/ Politica

Politica | 23 maggio 2019, 17:57

Tre domande ai candidati/23: Elena Ferraris, Più Europa

«LA GRANDE PRIORITA' E' L'AMBIENTE»

Elena Ferraris, candidata alla Comunali con Più Europa

Elena Ferraris, candidata alla Comunali con Più Europa

Elena Ferraris, lo ha già spiegato quando c'è stata la presentazione della lista, ma ce lo ripeta: perché si è convinta ad aderire al progetto di +Europa?

Sentivo la volontà di convertire il disagio che l'attuale governo mi procura in qualcosa di proattivo. Mi ha colpita il programma di Più Europa nazionale: una linea pulita e credibile su equità e diritti, lavoro, inclusione, cultura e sostenibilità. L'audacia di desiderare una Europa più forte in un momento in cui la si usa come capro espiatorio. Ho ritrovato localmente, con Federico Bodo, il nostro candidato sindaco, la freschezza e la potenza di quelle idee, che stanno germogliando in terra vercellese con vento liberale e democratico in poppa.

Si racconti ai lettori di Infovercelli24.

Mi sono formata vent'anni fa con due borse di studio europee, una in Spagna durante l'università e l'altra in Inghilterra subito dopo la laurea. Sento la responsabilità morale soprattutto verso i giovani di difendere e fortificare l'Europa così come l'ho conosciuta io (dandola al tempo anche per scontata): forte, libera, rispettosa e ricca nelle sue diversità. Ho 44 anni, lavoro in una multinazionale e al momento sono in congedo di maternità. Scrivo con la qualifica di giornalista pubblicista. Sono moglie, mamma di due bambini piccoli e di recente mi sono rimessa in gioco, libri alla mano, per un nuovo progetto lavorativo.

Supponiamo che il futuro sindaco di Vercelli la chiami e le chieda: da dove comincio?

Solo Superman in una cabina cambiava le sorti del mondo nella durata di un film da 60 minuti! Tuttavia, azione immediata sulla politica ambientale, perché senza più un pianeta su cui vivere è vano tutto il resto, lavoro e diritti, trasversalmente cultura e sport. Infine ricorderei un orizzonte ampio: Vercelli, Piemonte, Italia, Europa e viceversa.




Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore