/ Economia

Economia | 23 maggio 2019, 15:24

Gucci sbarca a Trecate: un polo del lusso nel novarese

NELL'IMPIANTO VERRANNO TRASFERITI 400 DEGLI 800 DIPENDENTI CHE OGGI LAVORANO IN SVIZZERA

Gucci sbarca a Trecate: un polo del lusso nel novarese

l colosso del lusso Kering, cui fanno capo marchi come Gucci e Yves Saint Laurent, lascia Svizzera e  Canton Ticino e si sposta a Trecate. Il piano che dovrebbe andare a regime tra il 2020 e il 2023 prevede la chiusura o il ridimensionamento di alcuni uffici e magazzini in territorio elvetico. Significativo anche l’impatto sull’occupazione. Oggi nei tre siti principali lavorano 800 dipendenti, al 90% frontalieri delle zone di Varese e di Como.

Il gruppo del lusso francese cui fanno capo marchi come Gucci e Yves Saint Laurent ha confermato nell’incontro con il personale la sua strategia di drastico ridimensionamento delle sue attività in Ticino, con conseguenti tagli di personale, dove opera da un ventennio.

In particolare il gruppo, come riferisce il sito della Tv Svizzera, nel quadro della riorganizzazione e semplificazione della sua rete logistica, non ritenuta più adeguata all’incremento dei volumi, ha annunciato il trasferimento nei prossimi tre anni di 400 degli 800 impieghi del magazzino di Sant’Antonino (e in parte anche a Bioggio) – praticamente tutti lavoratori frontalieri – nel nuovo stabilimento di Trecate nel Novarese.

L’impatto per la terra di confine tra Lombardia e Piemonte, anche in termini di indotto oltre che di prestigio, sarà sicuramente di grosso rilievo. Ed è senza dubbio una delle notizie di carattere economico più importanti degli ultimi anni, per l’asta del Ticino.

dal nostro corrispondente

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore