/ Cronaca

Cronaca | 14 maggio 2019, 17:18

Adesca le vittime sui siti di incontri, le droga e le rapina

IN CARCERE A VERCELLI UNA 39ENNE CHE HA COLPITO IN ALMENO DUE OCCASIONI

Adesca le vittime sui siti di incontri, le droga e le rapina

"Agganciava" via intenet - attraverso siti di incontri online - le sue vittime e poi, dopo aver organizzato un appuntamento, le drogava e le rapinava.

E' finita in carcere al Billiemme una donna bulgara di 39 anni, K.M., residente nel vicino Monferrato. Nei suoi confronti l'autorità giudiziaria vercellese ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere dopo che le indagini condotte dalla Polizia del commissariato di Casale hanno permesso di attribuire alla donna la responsabilità di almeno due rapine ai danni di altrettanti uomini, uno residente a Casale e uno a Novara.

Le indagini erano partite a marzo, quando un 60enne di Casale Monferrato si era presentato al Pronto soccorso, stordito e in stato confusionale, dicendo di essere rimasto vittima di una rapina in casa. Alle forze dell'ordine, allertate dal personale medico, l'uomo aveva raccontato che una donna, conosciuta su un sito di incontri, gli aveva somministrato una polverina (in teoria per aumentare le prestazioni sessuali) che lo aveva fatto addormentare. Al risveglio si era accorto di essere stato derubato: da casa erano spariti il bancomat, due cellulari, un orologio da polso e del contante.

Effettuando le indagini che hanno portato all'arresto della donna, la polizia ha poi scoperto l'esistenza di un'altra vittima, un novarese, al quale erano stati sottratti telecamere, videocamere, telefoni, due orologi da polso e altri preziosi.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore