/ Attualità

Attualità | 13 maggio 2019, 11:13

Due giorni di visite alla Torre dell'Angelo - fotogallery

SI STA CONCLUDENDO IL CANTIERE PER IL RECUPERO DELLA STORICA STRUTTURA. ECCO LE IMMAGINI DEL RESTAURO

Due giorni di visite alla Torre dell'Angelo - fotogallery

Scarpe comode e un po' di pazienza. Vercelli apre la Torre dell'Angelo e, sabato e domenica, si prevede un'affluenza rilevante di pubblico per la visita guidata a uno dei monumenti simbolo della città.

Chi desidera salire i circa 220 gradini per arrivare al piano del terrazzo - e godersi un panorama davvero mozzafiato - può presentarsi, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 di sabato e domenica davanti al cortile di piazza Cavour da cui si accede alla torre. Lì ci saranno le guide dell'Atl messe a disposizione dal Comune, e il personale comunale che ha seguito il cantiere di recupero, giunto in questi giorni a circa il 95% di completamento. La salita sarà effettuata in piccoli gruppi, dopo che le guide avranno raccontato ai visitatori la storia e l'attività di recupero effettuata in quest'ultimo anno.

"Il cantiere è concluso al 95% - spiega l'architetto Stefano Bagliani, responsabile dei lavori - quindi la visita darà anche la possibilità di capire quali sono gli interventi ancora in via di ultimazione".

Nell'ultimo anno, grazie a un investimento da circa 500mila euro - soldi messi a bilancio dal Comune con un contributo della Compagnia di San Paolo - la Torre ha subito un restyling radicale e strutturale. E' stato eliminato un servizio igienico creato nell'area cortilizia, sono state pulite le superfici interne ed esterne, eliminate le colature di cemento frutto di lavori effettuati negli anni '80, sono stati effettuati trattamenti anti muffa e recuperate, dove possibile, le decorazioni originarie.

"Anticamente la torre era intonacata e sull'intonaco erano riprodotte decorazioni a mattone - spiega Bagliani - in alcuni punti queste decorazioni erano ancora viisibli e d'intesa con la Sovrintendenza le abbiamo recuperate".

La Torre, come ora è visibile, appare senza tutte le sovrastrutture e le tamponature (soprattutto di alcune finestre) aggiunte per motivi di sicurezza.

"Vorremmo rivolgere un ringraziamento particolare ai residenti del cortile - aggiunge l'assessore ai Lavori pubblici, Michele Cressano -. Sappiano che questo cantiere ha creato dei disagi e li ringraziamo per la pazienza".

Nei prossimi mesi verrà realizzata anche la nuova illuminazione, concordata con la Sovrintendenza, e verranno effettuati i lavori elettrici e di trasferimento delle connessioni collegate alle antenne per il controllo della città.

"L'obiettivo per il futuro - prosegue l'assessore alla Cultura, Daniela Mortara - è anche quello di rendere stabile la possibilità di effettuare visite guidate alla Torre. Per questo stiamo studiando un accordo con l'Atl per proporre pacchetti di visite alla città che prevedano anche la salita sulla Torre".

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore