/ Politica

Politica | 12 maggio 2019, 10:02

Tre domande ai candidati/14: Andrea Gastaldi, PD

«IL MIO IMPEGNO SU FACEBOOK, AL FIANCO DI MAURA FORTE (CHE HA LAVORATO BENISSIMO, MA C'E' ANCORA TANTO DA FARE»)

Andrea Gastaldi

Andrea Gastaldi

Andrea Gastaldi, per cinque anni su facebook a difendere a spada tratta l'operato del sindaco Maura Forte e quindi le scelte amministrative. Lo ha fatto con passione, ironia, dando l'apparenza di non arrivare mai a rodersi il fegato. È stato, insomma (senza retribuzione alcune) la voce del sindaco, dell'amministrazione e del Pd su facebook. Perché tanto ardore e impegno? Mai pensato che poteva andare a pescare, leggere un libro?

Cominciamo dalla ultima domanda, Leggo ancora anche se sul tavolino si sono accumulati più libri del solito. Non vado a pescare ma trovo sempre il tempo di seguire il mio Orto ‘da terrazzo’, attività che contribuisce a mantenere il mio fegato in ottime condizioni.

Mi chiedono spesso il motivo del mio attivismo a 360° sui Social. Dipende dal mio modo di intendere le relazioni sociali che baso sui valori (es. la passione, la coerenza e la lealtà) e dagli avvenimenti degli ultimi anni.

Ho sempre abitato a Vercelli ma per più di 20 anni ho lavorato fuori città. Quando nel 2014 ho avviato a Vercelli una attività commerciale, mi sono reso conto che la città era ripiegata su se stessa, in crisi, involuta, depressa e rassegnata al ruolo di ‘dormitorio’.
Il progetto del PD e di Maura Forte era quello di uscire dagli schemi, progettare in grande, con nuove idee e risorse. Vercelli doveva tornare ad essere dinamica, innovativa ed avere un ruolo centrale sul territorio.

Un progetto in cui, come molti, ho creduto ed investito e che ha portato Maura Forte a vincere le elezioni.

Mi ha però profondamente deluso constatare che un progetto a lungo termine ed innovativo venisse da subito attaccato da chi aveva una visione ‘conservatrice’ di Vercelli e messo in pericolo da beghe locali, ambizioni personali ed interessi particolari.
Ho quindi preso la decisione (una mia iniziativa personale) di supportare la Amministrazione non solo con il colloquio con i miei concittadini ma anche sui Social. In particolare su Facebook, strumento che viene troppo spesso utilizzato come una arma impropria per diffondere fake, aggredire ed insultare gli avversari politici e manipolare, senza ritegno, il consenso.
Ho cercato di farlo usando anche le armi del dialogo e della ironia utilizzando informazioni corrette.

Andrea Gastaldi si racconti, ora, a chi non la conosce. La sua vita, gli hobby, le sue precedenti esperienze politiche.

Sono nato a Vercelli nel 1959. Ho sempre abitato a Vercelli dove mi sono diplomato in Ragioneria al Cavour. Vivo, da sempre, con Lella.
Dopo una lunga esperienza nella Azienda di Famiglia, ho lavorato per 20 anni in alcune Multinazionali dell’IT in cui ho ricoperto ruoli di responsabilità e gestito team complessi.
Nel 2014 ho avviato una attività commerciale a Vercelli. Mi occupo sempre di IT e di progetti in ambito commerciale, marketing e Web.
Le mie passioni sono la Tecnologia, il giardinaggio, gli animali (ho un cane, Nik) , il mare (le Eolie sono il mio posto del cuore), viaggiare, il cinema, i Serial TV, i libri, la fotografia ed il calcio ‘da divano’.
Anche se mi sono sempre interessato di politica, solo in occasione delle elezioni del 2014, ho deciso di prendere per la prima volta una tessera di partito (il PD).
Ritengo che la Politica debba avere la ‘P Maiuscola’. Occorre ascoltare i cittadini, capire ed interpretare i cambiamenti della società ma un partito deve avere valori propri, un progetto, una idea di società da sottoporre agli elettori. E non bisogna avere timore a proporre e difendere posizioni scomode

Se lei si è schierato con Maura Forte candidandosi nel Pd, evidentemente il suo giudizio sull'amministrazione della città è positivo. Ma se si dovesse ripartire da Maura Forte che urgenze ci sono, che cosa va fatto o rifatto?

Il mio giudizio è certamente molto positivo.
Maura Forte ha dovuto investire i primi anni di governo della città per far uscire Vercelli da una situazione di grave crisi: 16 milioni di disavanzo ‘tecnico’, opere pubbliche abbandonate, crollo della occupazione e desertificazione commerciale.

Il disavanzo è stato quasi interamente recuperato e Vercelli si è assicurata anche 32 Milioni di Finanziamenti per cambiare radicalmente il volto della città con il progetto di recupero delle periferie.
Sono stati terminate le opere pubbliche (come l’ex Ospedale Maggiore) o riconvertiti i progetti errati (il Museo dello Sport sostituito da un parcheggio e dalla futura sede della pro).

Vercelli è una delle poche città che può vantare la crescita della occupazione (l'Istat certifica il +3%).

Dopo l’insediamento di Amazon, c’è stata la firma dell'accordo con Aprc porterà altri 1.500 posti di lavoro.
Il turismo in città ha fatto un balzo in avanti grazie ad eventi come la Magna Charta.
Sono stati fatti grossi investimenti su: impianti sportivi dopo decenni di abbandono, illuminazione Led e colonnine per le Ricariche dei Veicoli Elettrici (ben 10 partendo da zero).

Ma c'è ancora moltissimo da fare per garantire lo sviluppo della città nei prossimi 10 anni.
Le nuove tecnologie e le diverse forme di comunicazione della società 4.0 dovranno trovare casa a Vercelli.
Occorrerà assegnare spazi per giovani, artisti, artigiani e start up anche attraverso il recupero delle ex aree industriali, del Borgo di Larizzate, della ex Bertagnetta e dell’ex OPN
Gli obiettivi sono la creazione di una Cittadella della cultura e dell’Arte, di un FabLab, di uno spazio di Co-Working e del ‘Vercelli-Lab’ per supportare lo sviluppo della imprenditoria giovanile.
Per la Cultura sono in programma nuovi eventi e manifestazioni in grado di replicare il successo della Magna Charta (in questi giorni sono stati superati i 10.000 visitatori).
Fondamentale sarà anche rendere la città più attrattiva, bella, accogliente e pulita anche attraverso la raccolta differenziata porta a porta (togliendo i cassonetti dalle strade).
Una città a misura d’uomo non può fare a meno di una Zona Pedonale ben organizzata ed integrata, ove possibile, con nuovi parcheggi collegati con navette elettriche e con Piste Ciclabili (obiettivo 100 km).
Vercelli deve attirare visitatori e consumatori da fuori città anche attraverso Mercati Specializzati, Street Food ed iniziative legate al Riso creando un brand da lanciare con eventi di settore.
Sempre per il commercio occorrerà pianificare la diminuzione della pressione fiscale, rilanciare il commercio di prossimità e favorire le nuove iniziative dei giovani imprenditori.
Vercelli deve anche poter dare accoglienza, supporto e spazio a tutte le componenti di una nuova società che presenta continuamente sfide da affrontare e vincere.
Dobbiamo rafforzare i servizi sociali e poter aiutare chi si trova in difficoltà ma per farlo bene occorrono risorse e per avere risorse Vercelli deve crescere..

Solo la Rielezione del Sindaco Maura Forte ci permetterà di raggiungere gli ambiziosi obiettivi di cui ho parlato lavorando per una Vercelli progressista, moderna, dinamica, innovativa, aperta ed inclusiva.


rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore