/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 09 maggio 2019, 15:31

Carlo Mammarella: parole di capitano

«CONTRO L'ALESSANDRIA DAREMO TUTTO E GIOCHEREMO PER GIUSEPPE, IL TIFOSO DELLA PRO VERCELLI CHE E' MANCATO» - «GUAI A GIOCARE PER IL PARI»

Carlo Mammarella (foto Ivan Benedetto)

Carlo Mammarella (foto Ivan Benedetto)

«L'Alessandria viaggia con il vento in poppa dell'entusiamo. E forse penseranno di giocare con una squadra depressa, perché poteva ambire a qualcosa di più. Sbagliano. Noi siamo orgogliosi del cammino che abbiamo fatto e adesso pensiamo solo a fare in modo che il cammino prosegua» dice capitan Carlo Mammarella, parlando da capitano.

Il suo primo pensiero, però, è stato un altro.

«A nome di tutta la squadra ci sentiamo vicini alla famiglia del nostro tifoso, Giuseppe. Domenica giocheremo anche per lui che, da lassù, tiferà per noi».

I complimenti di Grassadonia, l'anno scorso, quelli di quest'anno della dirigenza e di Secondo e ancor più del tecnico Vito Grieco, che ha citato svariate volte Mammarella, elogiandolo durante le conferenze stampa. Un gran bel segnale verso la tua professionalità.

«Penso e spero di essermi fatto apprezzare anche per il lato umano. Oltre la prestazione, è importante il resto, dall'allenamento ai rapporti con la società e i tifosi. A parte l'amarezza per la retrocessione dell'anno scorso, il mio cammino a Vercelli è stato entusiasmante. Sono stato ripagato dagli elogi perché ho dato tutto, sempre. Anche quando ho giocato e non avrei dovuto, perché avevo problemi che lo staff medico mi aiutava a superare».

Domenica, di cha apporto godrete?

«Di tutti i miei compagni, anche di chi non giocherà, e del pubblico. Forse non ci sarà il pienone, ma sarà importante sentire l'apporto dei nostri tifosi e noi, da parte nostra, cercheremo di fare in modo che l'entusiamo aumenti sempre di più».

Ultima cosa. Alla Pro basta un pareggio per passare il turno.

«Non giocheremo per il pari, perché si rischia di subire un gol al novantesimo e poi di non avere più il tempo per recuperare. Faremo il nostro gioco, cercheremo insomma di creare più occasioni da gol possibile. All'entusiamo dell'Alessandria rispondere con il nostro entusiasmo, il nostro orgoglio e il nostro gioco».


rb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore