/ Notizie dall'Italia

Notizie dall'Italia | 03 maggio 2019, 19:27

Maria Gabriella Branca e La Sinistra: “In mezzo alle persone per parlare dei veri problemi”

ELEZIONI EUROPEE/ La candidata savonese nella circoscrizione nord ovest ha illustrato il programma, il progetto e il motivo della sua discesa in campo

Maria Gabriella Branca e La Sinistra: “In mezzo alle persone per parlare dei veri problemi”

Lavoro, un’Europa femminista e in pace, stop all’austerità, al neoliberismo ai paradisi fiscali e al Ceta, i diritti dei migranti, l’ambiente, stop ai paradisi fiscali, più forza al sud e la cultura. Questi gli 11 punti del programma de La Sinistra per le prossime elezioni europee del 26 maggio, presentati dalla candidata nella circoscrizione nord ovest, l’avvocato savonese Maria Gabriella Branca.

“Abbiamo un programma per un’Europa completamente diversa, un’Europa democratica che si occupa delle persone, che vorremmo rivoltare, rifondare sulla base dei diritti fondamentali delle persone” spiega Maria Gabriella Branca. “È una sfida che nasce dal momento particolare che stiamo vivendo, non fare nulla in una situazione di questo genere ogni giorno dai social, ai giornali, alle tv - continua - vediamo momenti assolutamente drammatici soprattutto per quel che riguarda i diritti delle persone mi ha quasi costretta ad assumere un impegno faticosissimo che però credo assolutamente doveroso”.


“Abbiamo una serie di iniziative su tutti i territori, saremo presenti sia con dei banchetti, che con il volantinaggio, distribuiremo materiale per portare le persone a conoscenza di questo programma. Abbiamo delle varie iniziative con alcuni parlamentari, persone che fanno parte della lista come Paolo Ferrero, Sergio Cofferati, Gianni e Luca Pastorino, cercheremo di essere in mezzo alle persone per parlare dei problemi veri e cercare di portare un messaggio completamente diverso rispetto a quello che stanno facendo altri partiti. Il nostro è forse l’unico soggetto che ha un programma articolato che porta l’attenzione su tutti i diritti delle persone a cominciare dalla riduzione dell’orario di lavoro a tutte le problematiche del fiscal compact, nei confronti soprattutto dell’Europa, una politica completamente diversa rispetta a quella dell’austerity che è stata portata avanti fino ad oggi” conclude la candidata de La Sinistra.

CPE

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore