/ Crescentino

Crescentino | 28 aprile 2019, 11:57

Partita Juniores finisce con i carabinieri in campo

TROPPA ESULTANZA, TENSIONI E DANNI AGLI SPOGLIATOI

Partita Juniores finisce con i carabinieri in campo

Sono dovuti intervenire i carabinieri, sabato pomeriggio alle 17 al campo sportivo di Cerrione, al termine del big match di calcio categoria Juniores, tra Ceversama e Crescentinese. La partita è terminata 3-3 con due reti negli ultimi 15 minuti degli ospiti che hanno così pareggiato la gara crocevia per la vittoria in campionato. Al termine dell'incontro, disputato in maniera regolare, l'esultanza "esagerata" della squadra ospite ha provocato alcune parole di troppo tra dirigenti e genitori oltre al danneggiamento dello spogliatoio. Minimizza il presidente del Ceversama, Mimmo Caruso: "I ragazzi, euforici per il risultato ottenuto, hanno fatto un po' di casino e spaccato alcune parti dello spogliatoio. E' nato un piccolo parapiglia e i loro dirigenti si sono resi disponibili a riparare i danni. Sono amareggiato più che altro per il risultato della partita che ci ha penalizzato. In questi incontri dove ti giochi il campionato forse sarebbe meglio avere un arbitro esperto, perchè gli ultimi due goals, a mio avviso, non erano regolari. Non è ancora finita, giocheremo l'ultima gara e poi tireremo le somme". L'arrivo, poco dopo, dei carabinieri ha riportato alla calma le due squadre. In campionato il Ceversama è secondo in classifica a due punti dalla Crescentinese. Chiaro che la vittoria avrebbe permesso il sorpasso in classifica e una maggiore possibilità della vittoria finale del campionato.

Dal nostro corrispondente a Biella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore