/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 24 aprile 2019, 14:26

Il commercio, l'Amatori, e ora la politica. La parola ad Alvise Racioppi

«HO TOCCATO CON MANO LA PASSIONE E LA TENACIA DEL SINDACO, PER QUESTO MI SONO CANDIDATO NELLA LISTA DI MAURA FORTE»

Alvise Racioppi, candidato nella lista Vercelli con Maura Forte

Alvise Racioppi, candidato nella lista Vercelli con Maura Forte

Durante la presentazione della lista Vercelli con Maura Forte in ultima fila c'era Alvise Racioppi la cui candidatura è stata una sorpresa per tanti e, pensiamo noi, un colpaccio per Maura Forte. Alvise Racioppi è conosciuto per la sua attività nella ristorazione, da anni, ma la sua popolarità è aumentata l'anno scorso, quando entrò nel mondo dell'Amatori. Per tanti tifosi è stato lui il principale artefice della promozione in A1.

Alvise Racioppi, si presenti a chi non sa nulla di hockey e magari non sa che lei è un commerciante.
Buongiorno a tutti, mi presento. Provengo dal mondo della ristorazione. Ho sempre vissuto nel mio rione, il Canadà. Ho aperto in seguito un altro ristorante a Borgo Vercelli. Paese dove ho abitato prima di sposarmi. Sono padre di 3 figli, Mattia, Anna e Davide, Tre splendidi doni del Signore.

Esperienze politiche passate?
No. Mai avuto esperienze politiche

Domanda da porre a tutti quelli che si candidano per essere eletti in Consiglio comunale. Perché questa scelta?
Perché Maura me lo ha chiesto e perché ho sempre sentito il bisogno di sentirmi utile; poter quindi aiutare la mia città con progetti mirati, mi stimola.

E perché proprio nella lista “Vercelli con Maura Forte”? Quando ha conosciuto la sindaca?
Ho conosciuto Maura durante la mia esperienza come dirigente di hockey, e ho creduto subito nel suo progetto. Maura è una persona che ho imparato a conoscere attraverso la passione e la tenacia che mette in tutto quello che fa per questa città. Sono convinto che una legislatura non sia sufficiente per portare a termine gli importanti progetti ed impegni che si sono iniziati, e quindi è giusto che prosegua il suo lavoro.

In quali settori pensa di essere competente? Commercio e sport?
Faccio parte con tanti colleghi commercianti di Ascom dove ho imparato a credere nella collaborazione. Vorrei essere d’aiuto anche e non solo per la mia categoria, con nuove idee e attraverso obbiettivi comuni che ci permettano di superare lo stallo economico. Nuove idee che aiutino il commercio. I commercianti a Vercelli sono la prima economia della città; ogni giorno chiudono negozi, soffocati dagli alti costi di gestione. Credo di poter aiutare questo settore, soprattutto proponendo ai negozianti incontri, cercando e quindi trovando il modo di ridurre i costi fissi d’impresa. Torno alla sua domanda. Commercio e sport sono settori in cui mi sento più preparato ma non sono gli unici.

Un messaggio a chi la conosce e a chi non la conosce, insomma, perché una persona dovrebbe votarla?
Sono convinto di poter aiutare la gente ad essere meno pessimista. Dobbiamo uscire da questo stato di insicurezza. La responsabilità nell’economia politica e civica in una città può essere al pari del’impegno quotidiano che un imprenditore ha verso la propria azienda e soprattutto verso i propri dipendenti. Sarà per me importante trasferire le mie conoscenze imprenditoriali, sviluppate in anni di esperienza lavorativa, nella gestione del bene pubblico.

Lei è conosciuto per la sua attività ma la sua popolarità è aumentata l'anno scorso, quando è entrato nll'Hockey Amatori. C'è un altro personaggio, più noto di lei tra I tifosi, Gianni Torazzo. È un “pezzo importante” della storia dell'Amatori soplo che però si candida nella lista che sostiene Scheda sindaco.
Gianni Torazzo è per me un amico fraterno. Lui si è candidato in una lista diversa e antagonista alla mia. Penso che la sua candidatura sia, comunque, una buona opportunità per Vercelli. Sa cosa dico sempre di queste elezioni?

Dica.
Il mio augurio è che vinca Vercelli. E poi aggiungo che io sono già contento di quanto sto facendo. La campagna elettorale è un qualcosa che se fatta rispettando le regole, e soprattutto le persone, può farti crescere. Quindi auguro a tutti una buon viaggio, fatto d’impegno e moderazione.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore