/ Cronaca

Cronaca | 23 aprile 2019, 10:27

Il Diavolo non abita a Roasio, colpo di scena nella vicenda della statua scomparsa

CHIARIMENTO DELLE FORZE DELL'ORDINE DOPO IL CLAMORE SUSCITATO DALLA DENUNCIA DEL PARROCO

Il Diavolo non abita a Roasio, colpo di scena nella vicenda della statua scomparsa

Non è stata rubata la Madonna con Bambino situata all'esterno della chiesa parrocchiale di Roasio San Maurizio. A far chiarezza su una vicenda che ha scosso l'opinione pubblica, dal momento che lo stesso parroco ha definito l'episodio “un sacrilegio gravissimo, un atto profanatorio di chiara matrice satanista” sono i carabinieri che riconducono l'episodio a un malinteso tra sacerdoti.

Secondo quanto hanno potuto ricostruire le forze dell'ordine la statua, collocata all’esterno della chiesa e naturalmente esposta ai rigori climatici, è stata in realtà prelevata dal reggente della chiesa di San Bernardo in Gattinara per provvedere alla sua pulizia e manutenzione , così come da accordi che intercorsero tra il religioso e il parroco recentemente scomparso, don Giovanni Carenzo. Accordi dei quali non era a conoscenza l'attuale parroco che, dunque, ha pensato a un furto, denunciando l'accaduto nel corso della veglia di Pasqua e con una nota stampa dai toni molto accesi e dai chiari riferimenti alla matrica satanista dell'accaduto.

leggi anche: PROFANAZIONE FRUTTO DI UNA MENTE INDEMONIATA

La statua si trova attualmente custodita in Gattinara. Allarme rientrato, dunque.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore